Presentano il certificato vaccinale e vengono reintegrati 9 sanitari dell'ospedale di Perugia

L'ospedale di Perugia
2 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Settembre 2021, 19:10

PERUGIA - Nove dipendenti dell'Azienda ospedaliera di Perugia sono stati immediatamente reintegrati in servizio dopo avere prodotto la certificazione vaccinale contro il Covid. Lo hanno fatto a seguito dell'invio delle lettere di
sospensione da parte del Santa Maria della Misericordia nell'ambito delle verifiche relative all'obbligo di
immunizzazione per il Sars-CoV-2. A renderlo noto è stata la stessa Azienda ospedaliera di Perugia. Al 24 settembre risultano sospesi 26 sanitari dell'ospedale di Perugia. 

Tecnicamente «l'accertamento dell'inosservanza dell'obbligo vaccinale da parte dell'Usl di appartenenza determina la sospensione dal diritto di svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o comportano, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio da Sars - CoV2 e mettere a rischio pazienti e personale». L'ospedale di Perugia aveva fatto sapere nei giorni di procedere alla riorganizzazione dell'attività in quei servizi in cui era impiegato il personale sospeso «per limitare gli eventuali disagi per l'utenza e il resto dei dipendenti che ha invece adempiuto alla vaccinazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA