Prende la droga dei cavalli:
rischia di morire dopo la festa

Lunedì 9 Settembre 2013 di Michele Milletti
PERUGIA - Quando la nomini fa paura. Un mostro che Ť meglio tenere lontano, da relegare a qualche espressione di disagio o di sballo estremo.

¬ęNo, mio figlio non la usa¬Ľ. Niente a che vedere con la maggior parte di ragazzi che escono il sabato solo per divertirsi. Poi un ragazzino, ventenne, viene salvato con grandi difficolt√† dalla morte al fondo di un sabato di eccessi e il mostro torna con tutto il suo carico di paura: ketamina.

In origine anestetico per cavalli e gatti, ormai potentissima droga sintetica per lo sballo nelle lunghe notti di festa, sniffata o ingerita.



L’incubo ketamina fa capolino nel corso di controlli e approfondimenti a seguito dell’overdose che ha portato il ragazzino nella notte fra sabato e domenica sull’orlo della morte. Portato all’ospedale probabilmente dagli amici e scaricato davanti al pronto soccorso. Ma c’√® di pi√Ļ. Perch√© l’incubo √® apparso in tutta la sua drammaticit√† dopo una festa nell’hinterland cittadino. Il mondo della notte racconta che il ragazzo abbia con molta probabilit√† fatto uso eccessivo di ketamina, o forse l’abbia mischiata con alcol, e che poi si sia sentito molto male. Di certo, al pronto soccorso i sanitari ci hanno messo un bel po’ per farlo riprendere. Nella stessa notte ha fatto tappa al Santa Maria della Misericordia anche un ragazzo con il naso spaccato dopo una lite con un altro ragazzo. E intanto, ieri pomeriggio, l’allarme malori da droga √® suonato in zona stazione: forze dell’ordine e 118 avvertite dai residenti di una persona a terra, assieme a un cane. Una volta sul posto, i soccorsi hanno constatato che l’uomo, quarantenne, era s√¨ in condizioni non lucide ma si stava lentamente riprendendo.

Ultimo aggiornamento: 10 Settembre, 10:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani