CORONAVIRUS

Perugia, movida violenta: pugni, calci e sputi ai poliziotti

Martedì 2 Giugno 2020
PERUGIA - Pugni, calci e sputi ai poliziotti che tentavano di calmarla dopo una lite con un'altra giovane, nella notte  in piazza IV Novembre: per questo motivo una italiana di 21 anni, più volte indagata in passato per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, è sata arrestata dalla polizia. Uno degli agenti aggrediti - riferisce la questura - è dovuto
anche ricorrerere alle cure dei medici del pronto soccorso. I poliziotti erano intervenuti, per una violenta lite, per futili motivi, fra la ragazza, visibilmente ubriaca, e un'altra giovane di alcuni anni più grande di lei. Hanno cercato di separarle, ma mentre la più grande si è subito calmata, la 21enne ha iniziato ad inveire contro i poliziotti e a colpirli.
È stata arrestata per resistenza e lesioni personali aggravate a pubblico ufficiale. È stata inoltre denunciata  per oltraggio a pubblico ufficiale e sanzionata amministrativamente per ubriachezza molesta e per non aver fatto uso della mascherina di protezione. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani