«La fiaba della Befana» di Stefano De Majo in giro per la città; un «dono» perché nessuno si senta solo

Lunedì 4 Gennaio 2021 di Beatrice Martelli

TERNI        «Le favole alla finestra, per grandi e bambini». È questa l’ultima iniziativa della Polizia di Stato che vede protagonista Stefano De Majo: e in occasione della chiusura del periodo delle feste, quale migliore fiaba da raccontare di quella della Befana? Stefano De Majo ha ideato e scritto - e rappresentato - i «Racconti del Ciocco», per accompagnare le festività del Natale, iniziando il 6 dicembre con il «Racconto del Dono di Nicolò»,  l'antico San Nicola o Santa Klaus, per terminare esattamente il 6 gennaio con " La Fiaba della Befana e il segreto del Dono”. Il tema del dono è del resto il filo conduttore delle storie: «un dono che offra calore e vicinanza, di significato culturale e sociale», portato infatti in primo luogo alle finestre dell’ospedale, del centro geriatrico, oltre che presso le famiglie, perché nessuno si senta solo. Ma il più grande dono, sia per chi dà, sia per chi riceve, è proprio il racconto, è proprio la storia, e lo sa bene chi ha avuto il privilegio di ascoltarne in famiglia, attorno al fuoco, tra cultura e tradizione. Per questo si è deciso di devolvere quanto offerto dall’Associazione Claudio Conti per l’iniziativa all’acquisto di libri per ragazzi. Il 6 gennaio dalle 10 alle 11 si racconteranno storie a piazza del Duomo, con i bambini delle case famiglia «Casa del Bambino» e «Piccolo Principe», mentre dalle 11 alle 12 ci si sposterà a Borgo Bovio, presso la casa famiglia «Ghibellina». Dalle 12 alle 13, infine, l’evento arriverà alla casa famiglia «Filo di Arianna».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA