CORONAVIRUS

I vignaioli resistenti brindano sul web

Giovedì 3 Dicembre 2020 di Cristiana Mapelli
Giovanni, Alessandro, Giulio, Luca e Moreno

Vignaioli uniti nel nome del buon vino.  Giovanni, Alessandro, Giulio, Luca e Moreno sono cinque appassionati del buon bere. Tanto da portare avanti delle cantine e, ai tempi del Covid, rimettersi in gioco, fare rete e creare occasioni dove confrontarsi sul territorio e le sue peculiarità. Prendi un calice, versaci del vino, collegati alla diretta sul web e goditi una degustazione di vino a distanza. I protagonisti di “Degustiamo insieme -  i grandi bianchi della Rpmn” (Repubblica popolare di Marsciano Nord), sabato, sono 4 vini bianchi (Anticello, Casale dei Ceci, Povento, Filare Majore) di 4 cantine (Cantina Bettalunga di Castello delle Forme, Cantina Cenci di San Biagio della Valle, Casa Vinicola Lumiluna di Mercatello e Cantina La Spina dell’omonima frazione). Non più una semplice degustazione ma un modo anche per scoprire la ricchezza di un territorio.
“Ci uniscono l’appartenenza allo stesso territorio, il mutualismo e la condivisione – afferma Giovanni Cenci – sono anni che ci confrontiamo continuamente fra di noi. Ci rispettiamo l’un con l’altro e ci accomuna l’amore ed il rispetto per il nostro territorio”.
Ci saranno due Grechetti e due Trebbiani da degustare per evidenziare come terreni contigui possano donare caratteristiche differenti ad uno stesso vitigno. “Una indagine collettiva per comprendere le sfumature del territorio – la definisce Alessandro Lanterna della cantina Bettalunga – sarà interessante ragionare su come l’origine geologica di un terreno così come l’esposizione o l’età di un vigneto possano restituirci vini con tratti distintivi differenti. In questo influisce anche il lavoro in cantina, la nostra artigianalità, il nostro modo di arrivare allo stesso obiettivo seguendo sensibilità diverse”.
Cantine che cooperano fra di loro, anche ai tempi del coronavirus. “E’ un'occasione per ritrovare una normalità lontana. – affermano Giulio Rinaldi e Luca Bigicchia di Lumiluna - Cosa c’è di più bello che ritrovarsi il sabato a brindare insieme?”.
L’evento si svolgerà in diretta su Facebook nella pagina RPMN alle 18:30 di sabato, dove a raccontare i vini e le storie che stanno dietro ad ogni bottiglia, saranno i vignaioli stessi. 
“Amiamo il nostro territorio e cerchiamo, con quello che facciamo, di valorizzarlo ogni giorno – dice Moreno Peccia, della cantina La Spina –. Principalmente lavoriamo varietà autoctone, tranne piccole eccezioni dovute a motivazioni storiche o dai percorsi intrapresi da ognuno di noi nella nostra esperienza di vignaioli”. Il 12 dicembre, invece, si proveranno i rossi: due bottiglie di Rosso IGT Umbria e due bottiglie di Sangiovese in purezza.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA