Foligno, tre scippi in 12 giorni scatta la caccia al “lupo solitario”

Foligno, tre scippi in 12 giorni scatta la caccia al “lupo solitario”
di Giovanni Camirri
2 Minuti di Lettura
Domenica 21 Febbraio 2021, 14:49

FOLIGNO - Tre scippi in 12 giorni. E tutti a ridosso di via XX Settembre divenuto punto di passaggio e fuga per lo scippatore che a piedi o in bicicletta colpisce e poi svanisce nel nulla fino al prossimo colpo. In tutti e tre i casi le vittime sono donne. Il carnefice è sempre un “lupo solitario” che si muove a piedi o in bicicletta. Lo scippatore in tempi di Covid. Il primo scippo, con l’autore che ha agito muovendosi in bicicletta, c’è stato poco prima delle 13 di domenica 7 febbraio tra via XX Settembre e la zona delle conce. Sui fatti indaga la polizia. Poi il silenzio fino a mercoledì 17 quando lo scippatore solitario è entrato in azione nella stessa area del centro storico della volta nello precedente riuscendo a racimolare un bottino davvero magro: appena 20 euro. Venerdì 19 altro scippo poco prima delle 11 tra la zona di via dell’Oratorio, via XX Settembre e via del Teatro con lo scippatore che ha colpito come un rapace. Nella fuga a piedi, dopo aver preso il denaro, si sarebbe pure disfatto della borsetta. Su questi due ultimi fatti indagano i carabinieri. Che possa trattarsi sempre dello stesso soggetto lo confermerebbero diversi elementi. C’è una descrizione di massima che combacerebbe in tutti e tre gli scippi. C’è poi da considerare che la zona dove avvengono i furti con strappo, insomma gli scippi, è quasi sempre la stessa. E poi c’è l’elemento denaro fattore comune più di altri in tutti e tre i fatti. La caccia all’uomo è aperta e si stanno vagliando anche i filmati della telecamere pubbliche e private presenti in zona per capire se qualche fotogramma possa aver fissato l’immagine del soggetto ricercato. È facile supporre che se si tratta di un soggetto unico che ha compiuto i tre reati, lo stesso abbia necessità impellente di denaro. Una necessità che potrebbe essere riferita al pagamento di qualche debito o all’acquisto di sostanze stupefacenti. Ovviamente si tratta di mere ipotesi che potranno essere confermate o smentite dalle investigazioni in atto. Nessuna pista viene lasciata la caso e non si può nemmeno escludere che l’azione delle forze dell’ordine porti a risultati importanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA