Foligno, disturbi dovuti ai funghi: una decina di casi già trattati all’ospedale “San Giovanni Battista”

Il dottor Mauro Zampolini
di Giovanni Camirri
2 Minuti di Lettura
Domenica 25 Settembre 2022, 07:45

FOLIGNO - “Nelle ultime settimane abbiamo trattato una decina di casi riferibili a disturbi conseguenti l’assunzione alimentare di funghi. Fortunatamente s’è trattato di tutte situazioni leggere. Solo in due casi su dieci, anche questi fortunatamente lievi, sono state trattenute in ospedale in osservazione a scopo precauzionale e di monitoraggio”. A parlare, interpellato sul punto è il direttore dell’ospedale San Giovanni Battista di Foligno, il dottor Mauro Zampolini. “Torno a ribadire – prosegue Zampolini – l’invito a fare massima attenzione con i funghi. È bene evitare di raccoglierli quando non si conoscono e quando si ha il dubbio se si tratti di questa o quella tipologia. È bene, inoltre, ed anzi è essenziale rivolgersi sempre a persone competenti che possano certificare la tipologia del fungo stesso e soprattutto la sua commestibilità. Non ci si deve improvvisare e quando si ha un dubbio è sempre meglio approfondire così da evitare – conclude il dottor Zampolini - brutte sorprese”. Proprio evitare problematiche la Asl 2 ha ricordato che per la stagione micologica 2022, ci sono giorni ed orari di apertura nel territorio aziendale delle postazioni per il controllo gratuito dei funghi. A partire da sabato 1 ottobre e sino a mercoledì 30 novembre saranno quindi attivati i controlli di commestibilità dei funghi freschi spontanei destinati sia al commercio che per i raccoglitori privati. Per il distretto di Foligno, con decorrenza sabato 1 ottobre, “verranno attivati i controlli di commestibilità dei funghi freschi spontanei per i raccoglitori privati presso la sede del Dipartimento Prevenzione di via Fiammenga 55/A in Foligno, nei giorni del Lunedì – Mercoledì – Venerdì, dalle 12.30 alle 13.30”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA