CORONAVIRUS

Foligno, coronavirus: un tassista angelo degli anziani soli

Lunedì 23 Marzo 2020 di Giovanni Camirri
Alain Giomma e il progetto
FOLIGNO-  E’ nei momenti di grande emergenza che si vede la solidarietà vera. Ne è un esempio “Taxi Amico”, un piccolo ma grandissimo esempio di solidarietà messo in campo da uno dei tassisti di Foligno, Alain Giomma. “Sono partito da un presupposto – spiega Giomma raggiunto al telefono da Il Messaggero - e cioè che la nostra categoria, per ovvi motivi di lavoro, può muoversi in questa fase di emergenza con tutte le forti restrizioni che tutti conosciamo. Proprio per questo ho pensato di realizzare un piccolo servizio gratuito per il territorio di Foligno dedicato alle persone anziane, con reali difficoltà, per il ritiro della spesa alimentare, dei farmaci e servizio di consegna a casa. E lo faccio nell’ambito dei confini di Foligno, del tutto gratuitamente. Sono partito da una mia idea – conclude Giomma – e l’ho voluta realizzare sperando che anche altri si possano mettersi a disposizione della città e di chi ha più bisogno”.  Davvero un bel progetto che guarda esclusivamente alle necessità di chi ha più difficoltà e che, come gli anziani, e soprattutto quelli soli, s’è trovato a vivere questo grande sconvolgimento causato dall’emergenza coronavirus covid-19. E proprio il concetto, che il suo ideatore ha voluto chiamare “Taxi Amico” spiega come un gesto possa rendere migliore la vita di tanti. E chi conosce bene Alain Giomma sa altrettanto bene che quanto ha messo in atto è un segno di grande solidarietà e che vede i tassisti essere da sempre una parte attiva della vita lavorativa, sociale, e come in questo caso, civica e solidale, della città. Il tam tam su “Taxi Amico” si sta pian piano amplificando e già c’è chi ne ha fruito. Va da se che non si tratta di un supporto sostitutivo a ad altri già attivi, ma di un contributo ulteriore messo a disposizione di un cittadino per la sua città. Per contattare “Taxi Amico” basta andare sulle pagine Facebook “Taxi Foligno” e “Alain Jommix”




E di gesti come questo, più o meno grandi, a Foligno si stanno susseguendo in quantità. Ci sono stati fiorai che avendo dovuto chiudere, così come imposto a tantissime altre attività. Hanno voluto donare i fiori ancora invenduti a chi si trovasse a passare davanti ai loro negozi. Un gesto bello fatto “per portare un po’ di colore in tante case”. Ultimo aggiornamento: 18:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA