Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

"The Apollo" dal 20 marzo su Sky Arte, il documentario sul teatro simbolo di New York

"The Apollo" dal 20 marzo su Sky Arte, il documentario sul teatro simbolo di New York
2 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Marzo 2022, 16:12

Attraverso un collage di filmati d’archivio, musica, performance artistiche e interviste, The Apollo arriva su Sky Arte domenica 20 marzo alle 21.15, disponibile anche on demand e in streaming su NOW. Il documentario, targato HBO, esplora la memorabile storia e l’eredità contemporanea dell’Apollo Theater, simbolo di New York, noto in tutto il mondo per aver illuminato per decenni le performance degli artisti afroamericani.

L’Apollo nasce nell’Ottocento come sala da ballo, per poi trasformarsi in un teatro, in un comedy club e, dagli anni ’30, in un centro musicale dedicato al repertorio afroamericano, con il celebre show Jazz à la Carte. Nell’arco dell’ultimo secolo, il palco dell’Apollo è stato un vero e proprio trampolino di lancio per artisti del calibro di Ella Fitzgerald, Billie Holiday, James Brown, Aretha Franklin, Jimi Hendrix, Steve Wonder, Dave Chapelle e molti altri. Si tratta di una vera e propria fucina di talenti, riconosciuta a livello internazionale per aver influenzato la cultura americana pop più di qualsiasi altro luogo di intrattenimento.

Nel documentario, viene data voce a chi ha vissuto e respirato l’Apollo, con interviste a personalità di spicco come Patti Labelle, Pharrel Williams, Smokey Robinson e Jamie Foxx. Oggi il teatro appartiene alla città di New York e continua a regalare ad Harlem una grande varietà di eventi culturali - dai concerti, agli spettacoli, alle proiezioni, all’edutainment - onorando la sua secolare storia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA