Il monologo di Enrico Brignano sul tipico frutto natalizio: i datteri

Video
Mercoledì 30 Dicembre 2020, 13:31

Nell'esilarante monologo di 'Un'ora Sola vi vorrei – Per le feste', il programma prodotto da ITVMovie in onda ieri sera in prima serata su Rai2, Enrico Brignano ironizza su un tipico frutto natalizio: «Il dattero vede la luce una volta l'anno, come il solstizio d'inverno... non è che i datteri te li mangi il 6 febbraio o il 14 di agosto. Si dice in effetti – continua il conduttore - che i datteri non si mangino perché non piacciono, ma non è vero. Nessuno li mangia perché non si riesce ad aprire la confezione! Hanno un destino crudele: stanno dentro quelle scatoline di cartone pressato, chiuse. La confezione ha un disegno del deserto con i cammelli felici, le palme e un beduino che porta i cammelli. Tu tenti di aprirla, ma è difficile perché essendo il dattero confezionato sottovuoto spinto, ma spinto da tre beduini che si sono accaniti... non si apre! Per mangiarli a Natale – conclude Brignano - c'è gente che già ad agosto inizia a scartarli con il cacciavite...».
LEGGI ANCHE: Nicola Piovani ricorda la genesi delle musiche de ‘Il Marchese del Grillo’

© RIPRODUZIONE RISERVATA