Doping, negative le controanalisi del judoka di San Marino

Doping, negative le controanalisi del judoka di San Marino
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 3 Agosto 2016, 17:40

Sarebbero negative le controanalisi di Karim Gharbi, il judoka sanmarinese, risultato positivo ai test antidoping e quindi sospeso dalla missione olimpica. Nel pomeriggio Gharbi ha indetto una conferenza stampa per rivendicare la sua estraneità al doping, ma anche per annunciare l'esito delle controanalisi richieste dallo stesso judoka. Il risultato ufficiale di questo secondo test dovrà arrivare nelle prossime ore dal Cio a Rio, dove sarebbe stato il capo missione degli atleti sammarinesi, Andrea Benvenuti, a ricevere una prima comunicazione della possibilità di reintegro di Karim Gharbi. Benvenuti poi si sarebbe già messo in contatto con San Marino per avvertire il judoka di tenersi pronto a partire. Se Gharbi arriverà a Rio per il 5 agosto potrebbe riuscire a gareggiare. Il prelievo delle urine dell'atleta sammarinese era stato fatto il 5 luglio dalla commissione Nado San Marino di Serravalle. Poi le provette sono state inviate ad un laboratorio per i test. Ieri era poi arrivata la notizia della sospensione dell'atleta perché positivo all'antidoping.

© RIPRODUZIONE RISERVATA