Domenicali passa all'Audi: Ingolstadt
potrebbe entrare in F1 con Alonso

Stefano Doemenicali quando era alla Ferrari
2 Minuti di Lettura
Martedì 28 Ottobre 2014, 14:52 - Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre, 13:45

LONDRA - Audi potrebbe debuttare in Formula 1 nel 2016, acquistando la Red Bull o la Toro Rosso. Claudio Domenicali sarebbe il nuovo “team principal” e Fernando Alonso la prima guida. Lo ha riportato oggi Auto Express, secondo cui la Casa dei Quattro Anelli potrebbe abbandonare tutti gli altri impegni ufficiali nel motorsport, come la 24 Ore di Le Mans - dove ha conquistato dodici vittorie nelle ultime quattordici edizioni - e il DTM, cioè il campionato turismo tedesco che è popolarissimo tra gli appassionati.

L'impegno sportivo, così, si concentrerebbe tutto in quella che è la massima espressione del motorsport. In questo modo i budget del DTM e del WEC (World Endurance Championship, di cui la 24 Ore di Le Mans è la gara più famosa) confluirebbero nel programma F1. Sempre secondo i “rumors” riportati dal magazine britannico, Audi si occuperebbe internamente del sistema propulsore/kers/trasmissione, mentre per tutto il resto procederebbe all'acquisto di una struttura già esistente, con priorità verso la Red Bull e la Toro Rosso, vista la grande amicizia che lega Ferdinand Piech, Presidente del Gruppo VW e Dietrich Mateschitz, capo della Red Bull.

Tutto questo senza contare che la bibita energetica è già stata sponsor principale di Audi nel DTM. A capo del nuovo team Audi-Red Bull ci sarebbe Claudio Domenicali, ex-responsabile del reparto corse Ferrari, che la casa tedesca ha assunto solo pochi giorni fa, assegnandogli un ruolo in «nuove aree di business e servizi di mobilità», che sembra poco adatto ad un top manager che finora si è sempre occupato di Formula 1. Per completare il quadro di “fanta-formula 1”, Auto Express azzarda anche il nome di Fernando Alonso, come possibile prima guida del nuovo team. Così, all'interno del Gruppo VW, le corse con le auto a ruote coperte rimarrebbero appannaggio di Porsche. Quanto al propulsore, le voci di corridoio danno per certo l'avanzato stadio di sviluppo del 1.6 V6 turbo richiesto dal regolamento di F1; il motore sarebbe in fase di test già dall'inizio dell'anno.