Serie B, Gozzi: «Il campionato a 19 squadre è una forzatura». Pro Vercelli e Ternana fanno ricorso sul blocco dei ripescaggi

Serie B, Gozzi: «Il campionato a 19 squadre è una forzatura». Pro Vercelli e Ternana fanno ricorso sul blocco dei ripescaggi
di Redazione Sport
3 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Agosto 2018, 13:40 - Ultimo aggiornamento: 17:52

«Voglio creare un'associazione per un calcio legale, onesto e trasparente: forse non hanno capito che tipo sono». Così il presidente dell'Entella Antonio Gozzi a margine della sfida del terzo turno di Coppa Italia giocata ieri sera a Chiavari, con la vittoria 2-0 contro la Salernitana. Nel mirino quanto è accaduto all'Entella, retrocessa in Lega Pro dopo i playout durante l'estate: «Bisogna combattere in tutte le sedi un calcio 'falsò come è stata la Serie B nel 2017-2018. Sono capaci tutti a fare campagne acquisti milionarie e poi fallire. Non mi rassegno alle ingiustizie - ha detto Gozzi - e combatterò in modo civile». Il presidente dell'Entella focalizza l'attenzione sulle vicende di Foggia e Cesena sanzionate per illeciti amministrativi e sul fallimento del Foggia. E poi Gozzi parla anche della serie B a 19 squadre: «Non è scritto nelle carte federali, è stata una forzatura: non si può andare avanti con queste spallate senza rispettare le regole».

La Pro Vercelli ha inoltrato al Collegio di Garanzia dello Sport un ricorso contro il blocco dei ripescaggi disposto, sostiene il club, «in spregio al principio di legalità». La società piemontese ha chiesto anche una misura cautelare «volta a far valere l'illegittimità dell'azione posta in essere dalla Lega di Serie B» qualora oggi vengano varati i calendari. «Questa azione - sostiene la Pro Vercelli - non può incidere sui diritti già acquisiti dalle partecipanti ai ripescaggi, e costituisce un'azione che verrà posta, se confermata, anche all'attenzione della magistratura penale, in quanto la Lega di Serie B e Figc, benché associazioni di natura privatistica, svolgono funzione pubblicistica nell'ambito dell'organizzazione dei campionati»

Dopo la Pro Vercelli, anche la Ternana ha inoltrato al Collegio di Garanzia dello Sport un ricorso contro il blocco dei ripescaggi in Serie B. Nel ricorso, il club umbro chiede l'annullamento del provvedimento assunto dalla Lega di Serie B di pubblicare il calendario del Campionato di Serie B 2018/2019 con l'organico a 19 squadre e di ogni ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente ai predetti provvedimenti e decisioni. La Ternana chiede al Collegio di garanzia «in via cautelare, di sospendere, l'efficacia esecutiva dei provvedimenti e delle decisioni impugnate e di tutti gli atti connessi e consequenziali e, per l'effetto, di ordinare alla Lega di B di presentare, entro un brevissimo termine, le certificazioni previste per la Lega, oltre a ordinare la pubblicazione del calendario di Serie B per la stagione sportiva 2018/2019 solo dopo il completamento dell'organico a 22 squadre e, qualora ciò non sia possibile, di ordinare alla Lega di B di compiere tutte le attività necessarie a definire un calendario con 22 squadre, anche eventualmente dopo l'inizio delle gare ufficiali, ponendo in essere per tale fine ogni atto ed iniziativa necessaria affinché le tre società ammesse successivamente a completamento dell'organico a 22 squadre possano recuperare le giornate di campionato già disputate dalle altre società già ammesse al Campionato di Serie B»

© RIPRODUZIONE RISERVATA