Serie A femminile, Milan-Juventus è il clou della sesta giornata

Venerdì 15 Novembre 2019 di Giuseppe Mustica
E’ la giornata di Milan-Juve. Il sesto turno della serie A femminile ha in programma lo scontro al vertice tra la formazione di Ganz – che insegue a due punti – e le bianconere che vengono da cinque vittorie consecutive. Indecifrabile la sfida. Vincerà chi riuscirà a mantenere i nervi saldi per tutti i 90’. Sia Ganz che Guarino si porteranno fino alla fine dei dubbi di formazione: Giacinti da una parte e Gama dall’altra, le due capitane, sono in dubbio e solo la rifinitura potrà dare una schiarita sul loro utilizzo. Sono molto più alte le probabilità di scendere in campo per la milanista, che ha saltato la convocazione della Nazionale; difficile, ma non impossibile, il recupero della juventina che ha lasciato invece l’azzurro dopo la prima partita contro la Georgia.

Impegnata contro la Florentia in trasferta, ma interessata eccome alla gara del “Brianteo” di Monza sarà la Roma di Bavagnoli. Le giallorosse, dopo la prima sconfitta, hanno inanellato quattro vittorie una più convincente dell’altra. Giugliano e compagne hanno la possibilità di avvicinare la testa della classifica a patto che facciano la loro parte. Non sarà facile, ma le carte in regola per portare a casa l’intera posta in palio ci sono tutte se le giallorosse continuano a esprimere quel bel gioco che ha permesso di iniziare questa striscia positiva.

L’altra “grande”, la Fiorentina, giocherà a Bari su di un campo difficile contro una squadra, la Pink, che nell’ultimo turno ha fermato l’Inter. Capitan Guagni, anche lei alle prese con un infortunio rimediato in Nazionale, non ci sarà. Ed è un’assenza grave per Antonio Cincotta. Dall’altro lato, le pugliesi, hanno bisogno di fare punti per non allontanarsi dal treno salvezza.

 Il turno comunque, domani, sarà aperto dall’Inter che giocherà in casa contro il fanalino di coda Orobica. La squadra di Sorbi ha bisogno assolutamente dei tre punti. E, stessa cosa dicasi per la compagine bergamasca che non può permettersi altri passi falsi. Favorite le nerazzurre, senza dubbio, ma le insidie sono dietro l’angolo.

 Chiudono il quadro Sassuolo-Tavagnacco  e Verona- Empoli. Due gare che vedono protagoniste tutte squadre impegnate nella lotta alla salvezza e che cercano punti pesanti. Partite che non possono avere un pronostico preciso, ma Sassuolo e Verona possono sfruttare il fattore casa che può rivelarsi decisivo. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma