CORONAVIRUS

Zenit-Lazio 1-1: sempre Caicedo, biancocelesti imbattuti nel girone

Mercoledì 4 Novembre 2020 di Giuseppe Mustica
foto Rosi

"Amami o faccio un Caicedo": il tormentone ritorna a suonare prepotentemente nelle orecchie dei tifosi laziali. E, dopo essere stato decisivo a Torino, la "Pantera" di Simone Inzaghi s'iscrive anche in Russia nel tabellino dei marcatori. Impatto devastante sulla partita e soprattutto preciso sulla palla di Acerbi. Kerzhakov battuto e punto pesantissimo per la Lazio. Che nell'attesa di risolvere la querelle tamponi, continua a dimostare di essere una squadra forte, compatta, che si esalta nell'emergenza. Primo posto nel girone in attesa dell'altra partita e consapevolezza che, la qualificazione, passa dalle proprie prestazioni. Anche perchè, al ritorno, saranno due le partite in casa da affrontare contro altrettanti avversari sulla carta abbordabili. E se Inzaghi riuscirà ad avere tutta la rosa a disposizione, allora sarà tutto più semplice. Si torna a casa con un ottimo risultato e da domani si pensa già alla Juventus. Non è il momento di fermarsi. 

49'st Finisce qui. 1-1 in Russia.

48'st Gol annullato a Mostovoy: palla persa da Milinkovic, che libera Dzyuba che serve il compagno di reparto. Fuorigioco dell'assist man, e Lazio che si salva.

45'st Due cambi per lo Zenit. Saranno intanto 4 i minuti di recupero. 

43'st Ancora il serbo. Stavolta col dentro. Servito da Akpa Akpro, cerca il colpo sul secondo palo. Palla alta. 

42'st Lazio ancora avanti e vicinissima al sorpasso. Sinistro di Milinkovic che si perde a un centimetro dal palo. 

39'st Fuori Correa, dentro Luiz Felipe per Inzaghi. Dopo aver trovato il pari, ritorna un atteggiamento più prudente. 

36'st GOL LAZIO: Sempre lui, sempre Caicedo, il "Salvatore" della squadra di Inzaghi. Azione che sviluppa sulla sinistra, cross radente di Acerbi, e Caicedo arriva in corsa e col sinistro, di prima intenzione, batte Kerzhakov. 

34'st Si alza la pressione della Lazio che con Correa va nuovamente vicina al pari. Il tiro del Tucu però è bloccato da Kerzhakov. 

33'st Partita che si è innervosita. Prima l'arbitro non fischia un intervento su Correa, poi è Caicedo ad andare a fare giustizia. Ammonito quet'ultimo, così come Barrios, che va a muso duro da Correa. 

30'st Sponda di testa di Milinkovic, e palla che arriva a Caicedo, pronto ad andare a colpire. La palla però si perde fuori di pochissimo. Lazio vicina al pari. 

28'st Atterrato Marusic dentro l'area, trattenuto. Ma l'arbitro lascia proseguire. 

27'st Ci prova Cataldi, ma colpisce in pieno la barriera, la respinta arriva sui piedi di Hoedt che spara altissimo. 

26'st Punizione dal limite dell'area per la Lazio, atterrato Correa. Occasione per la squadra di Inzaghi. 

25'st Conclusione dalla distanza di Cataldi: velleitario il tiro del centrocampista. 

23'st Chiede velocità Inzaghi e carica i suoi ragazzi. Non vuole tornare a casa senza punti il tecnico biancoceleste che spera in una reazione della sua squadra.

20'st Deve alzare il ritmo la Lazio se vuole riacciuffare questa partita. Al momento la squadra di Inzaghi non ha dato segnali sotto questo aspetto. Si viaggia solamente con qualche folata offensiva, che però è troppo poco. 

16'st Ed è subito pericolossimo il neo entrato, che si trova a tu per tu con Reina e cerca di batterlo con l'esterno destro. Palla che si perde fuori di pochissimo. 

15'st Esce Erokhin, entra Mostovoy per lo Zenit. 

13'st Anche Milinkovic si prende il giallo. Altri due cambi per Inzaghi: fuori Muriqi e Fares, dentro Pereira e Caicedo

11'st Contropiede Zenit, ma è splendido Hoedt nell'intervento risolutore. 

10'st Ammonito Inzaghi per proteste. 

8'st Sempre Acerbi in proiezione offensiva, era riuscito a guadagnare un calcio d'angolo. Ma l'arbitro non vede il tocco di Karavaev. 

6'st Prima mossa per Simone Inzaghi. In campo Cataldi per Parolo. Esordio in Europa per il centrocampista. 

4'st Acerbi ancora al traversone pesca Milinkovic sul secondo palo, Kerzhakov però con i pugni anticipa l'inserimento del centrocampista. Buona comunque l'azione della Lazio, che aveva trovato con Correa la profondità. 

2'st Zenit aggressivo e subito alla conclusione. Reina però blocca senza problemi la conclusione di Ozdoev.

1'st Ricominciata alla partita a San Pietroburgo. Nessun cambio per gli allenatori. 

Bisogna cambiare ritmo se si vuole fare risultato. La Lazio è sotto alla fine del primo tempo nell'unica vera occasione di tutta la partita. Al momento decide il gol di Erokhin poco dopo la mezz'ora. Una prima parte di gara giocata su ritmi bassi da entrambe le parti che ha portato solamente ad una conclusione nello specchio della porta. Quella che al momento è decisiva. Inzaghi, dopo il 3-5-2 iniziale, ha modificato in corsa l'atteggiamento in campo della sua squadra passando ad un classico 4-4-2 per coprire meglio ogni zona del campo. Ma se la Lazio stasera vuole fare risultato deve cambiare passo. 

45'pt Finisce qui il primo tempo. Lazio sotto, decide Erokhin. 

45'pt Palla profonda di Acerbi a cercare Muriqi dentro l'area: Kerzhakov in presa alta fa suo il pallone. 

42'pt In costante proiezione offensiva la Lazio adesso. Atteggiamento completamente diverso da quello visto fino a pochi minuti fa. 

37'pt Buona azione della Lazio. Che prima porta al cross di Fares che non trova Milinkovic, e poi a quello di Marusic che invece pesca in mezzo all'area Muriqi. Colpo di testa di poco alto sulla traversa. 

33'pt Ci prova Fares, col destro. Palla deviata in angolo. 

31'pt GOL ZENIT: Rete di Erokhin, alla prima vera occasione della partita. Lo Zenit gioca bene un pallone dentro l'area e poi Dzyuba, di testa, serve il compagno di reparto. Tutto solo dentro l'area a pochi passi da Reina, non può far altro, col destro, che battere il portiere spagnolo. Lazio sotto. 

30'pt Muriqi sta bene e si vede. L'attaccante si abbassa sulla trequarti riuscendo a conquistare diversi palloni per poi far ripartire l'azione. 

26'pt Lancio in profondità di Milinkovic-Savic per Correa. Il pallone viene toccato da Lovren quel tanto che basta per mettere fuori causa l'attaccante. 

24'pt La partita stenta a decollare. Squadre entrambe col freno a mano tirato e che sembra non abbiano nessuna intenzione, al momento, di abbassarlo. 

20'pt Muriqi recupera palla a centrocampo e arriva tranquillamente al limite dell'area: conclusione di sinistro che però non trova lo specchio della porta. Buon avvio per il kosovaro, sempre nel vivo del gioco fino al momento. 

18'pt Erokhin ci prova dal limite dell'area. Ma palla che si perde abbondantemente a lato. 

15'pt Con personalità la squadra di Inzaghi ha alzato il baricentro. Il 4-4-2 voluto dal tecnico permette di non concedere nulla in fase difensiva e di ripartire con velocità, sugli esterni, in fase offensiva. 

13'pt Correa ci prova, direttamente in porta il calcio d'angolo del Tucu. La palla si spegne sull'esterno della rete. 

13'pt Ancora angolo. Ci aveva provato Fares, conclusione deviata. 

12'pt Si affaccia dalle parti di Kerzhakov anche la Lazio. Calcio d'angolo per i biancocelesti. 

9'pt La Lazio aspetta nella propria metà campo. I ritmi bassi permettono alla squadra di Inzaghi di non rischiare nulla con due linee, quella di centrocampo e difesa, molto strette. 

6'pt Cambio di sistama di gioco in corsa per il tecnico della Lazio. Si passa al 4-4-2 così come successo in Belgio. Intanto arriva anche la prima ammonizione per lo Zenit. Sul taccuino dell'arbitro ci finisce Kuzyaev.

4'pt Ammonito Akpa Akpro, che in fase di ripartenza si allunga il pallone e poi entra in ritardo. Il giallo ci può stare. E condiziona la partita del centrocampista d'Inzaghi. 

4'pt I russi sono partiti bene, cercando soprattutto gli esterni. Sarà una partita difficile per Marusic e Fares. 

2'pt Primo calcio d'angolo della partita, lo batte lo Zenit. Reina attento blocca senza problemi. 

1'pt Partiti. Lo Zenit muove il primo pallone della gara. 

Suona l'inno della Champions League, è tutto pronto per Zenit-Lazio, terza giornata del girone di qualificazione. 

Non c'è pace. Emergenza continua e adesso l'inchiesta della procura federale della Figc sulla questione tamponi. Quelli che hanno fermato Immobile, Leiva e Strakosha, dopo che i primi due a Torino sono scesi in campo. Le indagini faranno il loro corso. Inzaghi però non può distrarsi e deve pensare solamente alla gara contro lo Zenit in programma nel tardo pomeriggio di oggi. "Saremo all'altezza" ha detto il tecnico biancoceleste in conferenza stampa. E la Lazio lo ha già dimostrato nel corso di queste settimane turbolente con due prestazioni gagliarde in Belgio contro il Bruges e in Piemonte domenica scorsa. Formazione fatta: Muriqi e Pereira lì davanti con Marusic e Fares sugli esterni. Ci si aspetta ancora una volta che Milikovic faccia la differenza sfornando un'altra prestazione di quantità e qualità. In porta ovviamente Reina. Si giocherà davanti a 16mila spettatori in Russia. Una cosa inedita per la Lazio, abituata da giugno alle porte chiuse. 

 

DOVE VEDERLA: La partita sarà trasmessa dalle 18:55 su Sky Sport 1.

 

FORMAZIONI UFFICIALI

ZENIT (4-3-3): Kerzhakov; Karavaev, Lovren, Rakitskiy, Douglas Santos; Zirkhov, Barrios, Ozdoev; Kuzyaev, Dzyuba, Erokhin. All. Semek. 

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric, Hoedt, Acerbi; Marusic, Milinkovic, Parolo, Akpa Akrpo, Fares; Muriqi, Correa. All.: Inzaghi.

ARBITRO: Artur Dias (Portogallo). 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 5 Novembre, 00:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA