Lazio, Biglia nella nebbia. Oggi la verità
​Lotito ha già pronto il sostituto: Arslan

Lazio, Biglia nella nebbia. Oggi la verità Lotito ha già pronto il sostituto: Arslan
di Emiliano Bernardini
3 Minuti di Lettura
Martedì 11 Luglio 2017, 07:30

Probabilmente sperava di essere atterrato già a Malpensa e non a Fiumicino. Solo così si può spiegare la faccia da funerale di Biglia quando si è ritrovato nello scalo romano. Bentornato Capitano verrebbe da dire. Quarantotto ore di ritardo. Accordate, fa sapere la Lazio. Qualche dubbio resta, soprattutto perché, sempre secondo la società, il calciatore svolgerà le visite mediche e salirà ad Auronzo di Cadore. Appuntamenti alla Paideia in programma non ce ne sono. La verità è che Lucas è ormai vicinissimo ad essere un calciatore del Milan. Oggi Lotito incontrerà il calciatore e l’agente a Villa San Sebastiano. L’accordo con i rossoneri è di 16 milioni più bonus. Insomma, un modo alternativo di ottenere comunque i 18/20 milioni che i biancocelesti richiedevano per il player argentino. Salvo ribaltoni, l’ex capitano laziale si unirà quindi ai rossoneri, che hanno iniziato la preparazione a Milanello, prima della partenza questo venerdì per la tournée in Cina. Anche perché a domanda precisa di un tifoso: «Resti alla Lazio», Biglia si è chiuso in un assordante silenzio. Tutto risolto? In realtà ci sarebbe un contenzioso sugli ultimi due stipendi dell’argentino. Dettagli. Oggi l’incontro per la verità.
TOLGAY IN POLE POSITION
Non appena si diraderà la nebbia, la Lazio annuncerà subito il sostituto dell’argentino in regia. È Tolgay Arsnal. Tedesco, classe 1990, attualmente in forza al Besiktas. Con i turchi quest’anno ha giocato 30 gare in campionato e 5 in Champions League, confezionando 7 assist. Tre presenze nel 2012 nella Germania Under 21, costerà alla Lazio circa 8,5 milioni di euro. Ottima tecnica, rapido e con una grande visione di gioco. Destro naturale, sa usare molto bene anche il sinistro. Ama abbassarsi sulla linea difensiva per recuperare palloni e far ripartire subito l’azione. Da cineteca il goal messo a segno in Europa League contro il Liverpool. E conferme arrivano dal presidente del Besiktas, che nei giorni scorsi aveva dichiarato: «Arsnal è un giocatore molto importante per noi. Ma se dovesse arrivare un’offerta soddisfacente...». E il prezzo giusto lo ha fatto la Lazio, battendo anche la concorrenza del Napoli, che aveva offerto 7,5 milioni. Da intermediario nella trattativa potrebbe essere intervenuto Jorge Mendes, che in passato aveva cercato di acquisirne la procura a livello internazionale.
PAROLO IN ARRIVO
Resta un filo di preoccupazione per Parolo, che nel fine settimana dovrebbe aggregarsi ai compagni di squadra. Si trova in riva al Lago di Garda e sta recuperando dall’infortunio subito durante la finale di Coppa Italia. Un problema muscolare di grosso rilievo. Marco non forzerà i tempi di recupero, ma si limiterà ad un lavoro a parte. Inzaghi spera di averlo pienamente a disposizione per il 13 agosto, quando ci sarà ancora una finale, ancora contro la Juventus. Al momento in rosa non c’è un sostituto. Di Gennaro, svincolato dal Cagliari, al momento è bloccato da Cataldi. Non appena Danilo firmerà per il Benevento, si darà il via libera. Di Gennario è un’operazione di contorno, sarà il terzo centrocampista di riserva. Si è ragionato molto semplicemente: Inzaghi preferisce uno come l’ex Cagliari, che chiude il cerchio della carriera, ad uno come Cataldi che sgomita a più non posso per trovare spazio in squadra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA