Gattuso: «Troppo timorosi contro il Betis, ma con la Juve ce la giocheremo»

Venerdì 9 Novembre 2018
Archiviato il pareggio con il Betis in Europa League, Rino Gattuso pensa già alla sfida di domenica con la Juventus. «Ora abbiamo due ore e mezzo in aereo, cominceremo a lavorare per preparare la partita. La Juve è una delle squadre più forti d'Europa, in Italia non ne parliamo, ma non stiamo qua a piangere: ce la giocheremo», ha detto a Sky Sport l'allenatore dopo il match di Siviglia. «C'è amarezza, nel primo tempo siamo stati timorosi, nel secondo abbiamo giocato una grande partita - ha notato Gattuso -. La voglia della squadra, il fatto di venire a Siviglia a giocare un secondo tempo così, sono buoni segnali. Anche domani dovremo fare la conta perché abbiamo perso qualcuno per strada. In questo momento è inutile stare a pensare agli infortunati: mettiamo in campo quelli che abbiamo a disposizione e battaglieremo, cercare gli alibi non aiuta. Musacchio si è scontrato con Kessie, conoscendolo so che è un giocatore di temperamento, farà di tutto per esserci. Calhanoglu ha preso una botta al collo del piede». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Piumino, t-shirt e calzini bassi, ma i ragazzi non hanno freddo?

di Raffaella Troili