ROMA

Roma, Fonseca lancia Zaniolo contro il Siviglia. Ecco Friedkin

Mercoledì 5 Agosto 2020 di Ugo Trani
Fonseca e Zaniolo (foto Mancini)

Il Siviglia con 17 gare utili, con l'ex ds Monchi, con l'ex ct della Spagna Lopetegui e con il gruppo di calciatori passati dal nostro campionato, da Banega a Ocampos, da Vazquez a Suso: la rivale è insomma di spesso, anche perché in 14 anni ha vinto l'Euuropa League già 5 volte e 3 di fila di recente. Anche la Roma, però, è in crescita: imbattuta da 8 gare, con 7 vittorie e il pari con l'Inter, vuole andare avanti in coppa. Anche per regalare il primo sorriso a Dan Firedkin, è pronto a ereditare lil club giallorsso da James Pallotta: verserrà 575 milioni, a ore la fumata bianca. Da Boston a Houston, sarà sempre la bandiera a stelle e strisce a sventolare a Trigoria.

MOSSA A SORPRESA
Fonseca lancia Zaniolo da titolare. A Torino il trequartista chiese il cambio per stanchezza dopo meno di un'ora e l'allenatore ammise di non averlo visto pronto. In 5 giorni la situazione è cambiata. Dentro, accanto a Mkhitaryan, alle spalle di Dzeko. A centrocampo Cristante e Diawara. Pellegrini parte in panchina: possibile staffetta con Zaniolo. Giocherebbe con la mascherina a protenzione dopo l'intervento al setto nasale.

TEST PER IL TRIO
Esordio in Europa Leage per Ibanez. Gli spetta il ruolo, in mezzo alla difesa, lasciato da Smalli, tornato in Inghilterra. Ai suoi fianchi Mancini e Kolarov. Esame, dunque, vero per andarsi a giocare i quarti, sempre in gara unica, contro la vincente della gara tra il Wolverhampton e l'Olympiacos. Si giocherebbe l'11 agosto sempre a Duisburg.  

Ultimo aggiornamento: 22:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA