Martin Garrix scriverà l'inno dell'Europeo 2020

Sabato 19 Ottobre 2019
Ogni grande appuntamento ha il suo inno. A Italia 90 c’erano le Notti Magiche di Gianna Nannini ed Edoardo Bennato, a Sudafrica 2010 “Waka Waka” di Shakira, all’Europeo in Francia “This one is for you” di David Guetta. Per UEFA EURO 2020, il primo Europeo itinerante della storia in programma in dodici città del Vecchio Continente, sarà Martin Garrix a scrivere e cantare il brano ufficiale.
 
L’annuncio ufficiale è arrivato questa sera all'Amsterdam Dance Event, proprio mentre il famosissimo dj – che ha 23 anni – si stava esibendo in un grande show nella sua città natale (appunto Amsterdam), una delle dodici sedi dell’Europeo. Mentre il suo show accendeva ed entusiasmava la folla, Garrix ha concesso un bis a sorpresa uscendo con la famosa coppa Henri Delaunay, il trofeo che sarà assegnato alla nazionale vincitrice di di Euro 2020: i maxischermi alle sue spalle hanno confermato che sarebbe stato lui l'Artista musicale ufficiale del torneo del prossimo anno.
 
La canzone sarà svelata nella primavera del 2020, insieme alla collaborazione con un cantante. I due artisti si esibiranno, cantando il brano per intero per la prima volta, alla cerimonia di apertura dell' Europeo 2020, in programma allo Stadio Olimpico di Roma il 12 giugno. In quell’occasione, tra l’altro, sarà l’Italia di Roberto Mancini a scendere in campo, dopo aver conquistato una settimana fa, aritmeticamente, qualificazione alla fase finale e primo posto nel girone.
 
Oltre alla canzone ufficiale, Martin realizzerà la “walkout music” (la musica che accompagna le squadre all’ingresso in campo) così come la musica da utilizzare in tutte le trasmissioni ufficiali. "È un grande onore essere invitato a realizzare la canzone ufficiale per Euro 2020 e sono davvero entusiasta di farla ascoltare a tutti", ha dichiarato Garrix. "Il torneo della prossima estate porterà i tifosi vicini all'azione come non mai e spero davvero che la mia canzone farà sentire tutti in Europa come se ne facessero parte."
 
Dopo aver tratto ispirazione dal suo collega DJ olandese Tiësto, che si esibì nel 2004 nella cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Atene, Garrix ha continuato a scalare le vette del successo. Si è affermato come un dj di fama mondiale con una serie di “hit” pop come Don’t Look Down (con Usher), Scared to be Lonely (con Dua Lipa) e In the Name of Love (con Bebe Rexha). Garrix ha realizzato brani con alcuni dei più grandi nomi del panorama musicale, come i già citati Tiësto e David Guetta, e ha di recente collaborato con Dean Lewis per il loro nuovo singolo Used To Love.
 
UEFA EURO 2020, in occasione dei 60 anni di storia della competizione, sarà per la prima volta itinerante, con 12 città ospitanti: oltre a Roma, le sedi di gioco saranno Amsterdam, Baku, Bilbao, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Dublino, Glasgow, Monaco e San Pietroburg. Lo Stadio di Wembley a Londra ospiterà le semifinali e la finale.
 
Guy-Laurent Epstein, direttore marketing della Uefa, ha dichiarato: "Con UEFA EURO 2020 ci sarà un mese di festeggiamenti in tutta Europa e non c'è persona migliore per iniziare la festa di Martin Garrix. Sia la musica sia il calcio uniscono le persone!”.
 
Gli appassionati di musica e calcio hanno la possibilità di vincere un incontro con Martin Garrix al sorteggio della fase finale di Euro 2020, che si svolgerà a Bucarest sabato 30 novembre. Per conoscere le modalità di partecipazione, è sufficiente collegarsi a www.euro2020.com/Martin-Garrix.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma