Sjostrom record europeo nei 100 farfalla
Gemo primato italiano nei 50 dorso

Venerdì 12 Giugno 2015 di Carlo Santi
La prima giornata del Sette Colli ha visto grandi prestazioni nel nuoto. Un record europeo con la svedese Sarah Sjostrom nei 100 farfalla e un primato italiano con Elena Gemo nei 50 dorso in attesa di vedere in azione nei 100sl, domattina, Federica Pellegrini. La nuotatrice dell’Aniene oggi si è cimentata nei 100 farfalla. Eccoci al primato d’Europa della 21enne svedese Sarah Sjostrom nei 100 farfalla. Ha nuotato in 56”04, a soli 6 centesimi dal mondiale dell’olimpionica statunitense Dana Vollmer, migliorando il precedente limite continentale che le apparteneva con il 56”06 che aveva ottenuto nella stessa vasca dello Stadio del Nuoto ai Mondiali di Roma 2009 quando ha vinto la medaglia d’oro conquistata. Ovviamente, in quell’occasione Sarah aveva utilizzato il costumone. Questo record, quindi, ha un valore superiore. La Sjostrom è stata anche campionessa mondiale a Barcellona 2013.

In questa gara ottavo posto per Federica Pellegrini con 1’00”17, crono che rappresenta il primato personale della Divina. «Sono felice perché questa non è la mia gara - ha detto Federica - Adesso, dopo il lavoro in altura in Sierra Nevada, devo rifinire la preparazione».

Elena Gemo ha realizzato il record italiano nei 50 dorso. Per l’azzurra dell’Aniene 28”07 vincendo la finale A che ha aperto la 52esima edizione del Sette Colli. La 28enne padovana, che vive a Roma, ha fatto meglio del 28”27 che aveva realizzato sempre al Foro durante i Mondiali di Roma 2009 ma con il costumone. Con il costume in tessuto, la Gemo aveva un limite di 28”44 ottenuto lo scorso agosto a Berlino.

Record del Sette Colli per il 24enne francese campione olimpico Florent Manaudou nei 50sl con 21”64, a sette centesimi dal miglior tempo mondiale del 2015 da lui centrato ai campionati francesi di Limoges. «Sono felice del risultato di oggi. Il Sette Colli - ha detto il francese che non ha ancora scelto se nuoterà i 100sl ai Mondiali - è i miglior meeting della stagione. Per i campionati del mondo punto a vincere i 50 e fare già dalle batterie un buon tempo».

Vittoria per Gregorio Paltrinieri negli 800sl con 7’52”35 davanti all’ungherese Gyurta (7’54”77) mentre nei 100 rana il lituano Titenis ha ivnto con 1’00”10 davanti a Van der Burgh (1’00”77) con Fabio Scozzoli terzo in 1’00”89. «Mi manca ancora qualcosa - ha detto Scozzoli che cerca di raggiungere il limite per il Mondiali di Kazan - ma è un passo avanti rispetto a un mese fa».

Domani, seconda giornata del Sette Colli, con il nuoto (batterei alle 9, finale dalle 17) alle 19.20 c’è la gara del sincro dell Fina Test Event Mix Duet che vede in gara Giorgio Minisini. Ultimo aggiornamento: 20:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dieci città cinesi da Fiumicino, invasione di turisti del Dragone

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma