Ciclismo, annullata Roma Ride Granfondo, l’organizzatore: «Persa una grande occasione»

Alcune criticità sollevate dagli organi competenti ad appena 12 giorni dalla gara ne hanno impedito lo svolgimento. Intanto, il Team Bike Terenzi organizzerà a Ostia, nel prossimo gennaio, il campionato italiano di ciclocross

L'organizzatore di Roma Ride Granfondo, Claudio Terenzi
di Carlo Gugliotta
3 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Ottobre 2022, 17:46

Roma resta ancora senza la sua Granfondo. Le più importanti città del mondo, come Londra e New York, da molti anni vivono una giornata dedicata esclusivamente al ciclismo amatoriale come occasione di promozione turistica del territorio, ma il lavoro portato avanti da Claudio Terenzi è svanito di fronte all’impossibilità di garantire sicurezza ai 1000 ciclisti che già si erano iscritti. “Dopo un ampio dibattito si è deciso all’unanimità di assumere questo provvedimento considerata l’impossibilità per il comitato organizzatore di garantire […] il corretto svolgimento della gara in piena sicurezza. Il Comitato organizzatore ha regolarmente svolto il proprio lavoro, mettendo in moto la macchina organizzativa da diversi mesi. Nonostante ciò ha dovuto attendere e sperare fino all’ultimo di ottenere tutti gli atti formali indispensabili per dare il via ad una delle manifestazioni più importanti nell’ambito del ciclismo”, si legge nel laconico comunicato stampa diramato sabato scorso, al quale sono seguiti i rimborsi ai numerosi iscritti. 

Avrebbe dovuto svolgersi domenica 9 ottobre la Roma Ride Granfondo, ma per i ciclisti amatori non ci sarà l’importante appuntamento lungo il percorso che avrebbe previsto la partenza e l’arrivo al Foro Italico. Un appuntamento che idealmente raccoglieva il testimone della Granfondo Campagnolo Roma, presieduta da Gianluca Santilli, che si era disputata nella Capitale dal 2012 al 2019, con l’ultima edizione che ebbe molti grandi problemi sotto questo punto di vista.

“La macchina organizzativa si è attivata a inizio anno, noi come Team Bike Terenzi e ASC Attività Sportive Confederate abbiamo fatto tutto ciò che il comitato organizzatore di un evento del genere deve fare - ha spiegato Claudio Terenzi, presidente del comitato organizzatore di Roma Ride - purtroppo ci siamo scontrati con delle criticità importanti, sollevate dagli organi competenti ad appena 12 giorni dalla gara. Abbiamo proposto soluzioni alternative, sulle quali non ci è stata data risposta fino a venerdì 30, otto giorni dalla gara. A quel punto ci è stato chiaro che non avremmo potuto garantire lo svolgimento dell'evento secondo gli standard di sicurezza che ci eravamo prefissati, e abbiamo deciso di annullare l’evento. Ringraziamo gli sponsor e ci scusiamo coi mille appassionati rimasti a casa che avevano pregustato un bel weekend nella Capitale. Dispiace davvero tanto pensare al disagio arrecato agli iscritti, e un gran peccato per Roma che perde così un'occasione per promuovere la cultura ciclistica (contestualmente alla granfondo stavamo allestendo la GrabExperience, una pedalata ecologica dentro la città) con tutto l'indotto che ne sarebbe derivato”. 

Il Team Bike Terenzi organizzerà a Ostia, nel prossimo gennaio, il campionato italiano di ciclocross. Con l'augurio che almeno questo evento possa svolgersi senza incappare nella burocrazia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA