E poi c'è Cattelan chiude il 30
con Saviano e Gué Pequeno

Alessandro Cattelan
2 Minuti di Lettura
Lunedì 29 Ottobre 2018, 16:14

A gara di haters con uno scrittore e giornalista che sull’odio sui social può decisamente dire la sua, Roberto Saviano. Quindi un duetto con Gué Pequeno, uno dei rapper più amati del panorama musicale italiano, sul grande tormentone lanciato da questa edizione di “E poi c’è Cattelan” a Teatro, la hit Broccoletti, e ancora, un confronto con un genetista che ha stampato su carta per la prima volta un vero codice genetico umano, il suo: Riccardo Sabatini. 

Appuntamento ricco di ospiti, gag, risate e anche momenti di riflessione con Alessandro Cattelan per l’ultima puntata - in onda martedì 30 ottobre su Sky Uno dalle 21.15 - di EPCC a teatro, il suo late night show per queste sei puntate speciali in onda in prima serata dal Teatro Parenti di Milano. Roberto Saviano si racconterà alla scrivania di Epcc a teatro rivelando alcuni aneddoti legati alle battaglie di civiltà che da anni ormai conduce quotidianamente. In “Guess my hater”, con Cattelan farà a gara a chi si è imbattuto in più odio sui social: uno contro l’altro, dovranno indovinare quali insulti dagli haters ha ricevuto l’uno e quali invece erano destinati all’altro. Duetto inedito quello al quale si presterà Guè Pequeno, rapper tra i più amati del panorama musicale italiano, che affiancherà il padrone di casa nel vero tormentone d quest’edizione di EPCC, la hit trap «Broccoletti». Guè racconterà inoltre alcuni aspetti inediti della sua vita da produttore e cantante e in studio presenterà Sinatra, il suo nuovo disco, fuori su tutte le piattaforme con Island Records e Universal Music Group. In puntata anche il genetista Riccardo Sabatini, che sul palcoscenico del Teatro Parenti porterà la (ingombrante) stampa del suo genoma, il codice della sua vita, racchiuso in centinaia di volumi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA