Milano, Marco Tullio Barboni trionfa al Concorso Europeo per il Teatro e la Drammaturgia Tragos

Venerdì 22 Novembre 2019
Milano, Marco Tullio Barboni trionfa al Concorso Europeo per il Teatro e la Drammaturgia Tragos

Ancora una vittoria per ...e lo chiamerai destino” (Kappa edizioni), splendida opera letteraria dello sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni. Il testo, tradotto anche per il mercato americano, giungendo in finale all'ultimo American Book Festival nella categoria General Fiction, ha vinto nella Sezione Drammaturgia - Testo Autore Contemporaneo il primo premio del Concorso Europeo per il Teatro e la Drammaturgia Tragos. La cerimonia è avvenuta presso il Chiostro Nina Vinchi del Piccolo Teatro Grassi di Milano.

Leggi anche Ritorna "Più Libri Più Liberi": cinque giorni per 670 eventi e un grande omaggio a Camilleri


«Dopo tanti anni di scrittura per il cinema - ha commentato a caldo l'autore - l’adattamento per il teatro del mio libro …e lo chiamerai destino ha rappresentato il primo passo in un settore affascinante che aveva visto tutta la mia passione espressa nei panni dello spettatore e del lettore». Soddisfatto del risultato raggiunto, Marco Tullio Barboni ha voluto sottolineare che «vincere questo premio, ritirarlo in una sede prestigiosa come il Piccolo Teatro di Milano dalle mani della figlia di Paolo Grassi, accogliere gli apprezzamenti di una giuria non semplicemente di esperti ma in primo luogo di grandi amanti del teatro, ha rappresentato non solo una straordinaria soddisfazione ma, soprattutto, il migliore incentivo che potessi ricevere. Qeusta giornata mi ha spinto a perseverare, a migliorarmi e ad immaginare il mio lavoro non solo per il teatro ma nel teatro».

Leggi anche In ricordo di Clara Sereni un Premio letterario nazionale sui temi a lei cari

Ad agosto dello scorso anno, va ricordato che “...e lo chiamerai destino" ha ottenuto due menzioni di merito nell'ambito del Premio Internazionale Salvatore Quasimodo, uno per il per il libro ed una per il testo teatrale che ne rappresenta l'adattamento. Poi, lo scorso settembre era anche arrivata un'altra inaspettata vittoria al Premio Letterario Montefiore, ex aequo insieme a "Renzusconi" di Andrea Scanzi, nella sezione a tema libero - Libro edito di Narrativa, di Poesia o di Saggistica in lingua Italiana in vernacolo o Straniera. A Novembre era invece giunto il Diploma D'Onore con Menzione D' Encomio al Premio Letterario Internazionale Michelangelo Buonarroti.

Di quest'anno, invece, sono la Menzione di Merito al Premio Internazionale Giglio Blu di Firenze, il Premio Speciale della Giuria al Premio Letterario Teatro Aurelio per l'adattamento per il teatro, la Medaglia d'oro al merito come vincitore di opere edite della selezione finale del Trofeo Internazionale Medusa Aurea. Infine, da menzionare anche il Premio Letterario Figurativo "Caffè delle Arti VI edizione" (Premio della giuria per la narrativa edita). Insomma, ce n'è per tutti i gusti, sia dal punto di vista letterario che teatrale, per una figura culturale contemporanea che dimostra quante eccellenze partorisca ancora il nostro Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma