Ritorna "Più Libri Più Liberi": cinque giorni per 670 eventi e un grande omaggio a Camilleri

Mercoledì 20 Novembre 2019 di Laura Larcan
Piccoli ma grandi, e sempre più in crescita. Sono i piccoli e medi editori che tornano per la diciottesima edizione a darsi appuntamento a Roma, alla Nuvola all'Eur, per la fiera di Più Libri Più Liberi. I numeri dànno sempre la misura dell'evento con oltre 520 espositori e 670 appuntamenti, con un fil rouge tematico dedicato ai Confini dell'Europa. Dal 4 all'8 dicembre, sfilano nel parterre degli ospiti d'eccezione la diciasettenne attivista russa Olga Misik, che sfida il regime di Putin, e la sindaca di Danzica Aleksandra Dulkiewicz, che sarà protagonista del giorno d'apertura con un intervento sulla sua città, simbolo della storia europea del Novecento.

Gran finale, con l'omaggio ad Andrea Camilleri (lui che per tradizione chiudeva sempre la manifestazione), con la presentazione per la prima volta di "Autodifesa di Caino" (Sellerio), il monologo, mai andato in scena, che lo scrittore, morto il 17 luglio 2019, avrebbe dovuto portare in scena a Caracalla il 15 luglio. Tra gli ospiti più attesi lo scrittore algerino, da anni residente in Francia, Yasmina Khadra, la messicana Valeria Luiselli, l'israeliano Assaf Gavron , la cinese Shen Keyi, il libanese Mazen Maarouf e lo statunitense Brian Selznick con "La quercia" che per la prima volta raccoglie 12 poesie inedite di Walt Whitman dedicate all'amore omosessuale. Si discuterà, dopo il caso della senatrice Liliana Segre, che vive sottoscorta, de "Il valore della memoria" in un incontro con Sami Modiano e lo storico dell'Olocausto Marcello Pezzetti.

Mentre Zerocalcare e Ylmaz Orkan saranno protagonisti, con Valerio Mastandrea e Marco Damilano, di un appuntamento sulla resistenza curda. Tanti gli autori italiani tra cui Antonio Manzini a Gianrico Carofiglio a Melania Mazzucco. Alla Nuvola arriva anche Carlo Verdone per "Siamo tutti Compagni di Scuola", l'omaggio letterario di Gianluca Cherubini al film cult. Sempre più internazionale, la fiera, promossa e organizzata dall'Associazione Italiana Editori, è «la più grande vetrina della piccola e media editoria in Italia e in Europa. È una sfida vinta» ha sottolineato alla presentazione la presidente della manifestazione Annamaria Malato. Il settore gode di buona salute: «cresce il numero dei piccoli e medi editori (+0,9%), aumentano le novità pubblicate(+11,5%) e il peso dei titoli dei piccoli editori sul totale dei libri in commercio: più di 1 titolo su 2 è da ricondurre alla piccola e media editoria (52,9%). E cresce anche la loro quota di mercato nelle librerie, online e grande distribuzione (41,4%)» ha fatto notare la Malato.

Trenta gli operatori che vengono dall'estero tra cui 25 case editrici. Grande spazio ai ragazzi, all'attualità e al giornalismo con tra gli altri un incontro/confronto tra Lucia Annunziata e Adriano Sofri su "Curdi: il tradimento dell'Europa" e tra Romano Prodi e Marco Damilano sull'importanza di governare l'Europa. Alla fiera sarà presentata anche la prima edizione del Premio Mastercard Letteratura dedicato ai migliori scrittori contemporanei e agli esordienti, con un'autorevole giuria presieduta da Emanuele Trevi. Dopo il successo del 2018 anche quest'anno la Regione Lazio rinnova il buono per gli studenti del valore di 10 euro per l'acquisto dei libri in fiera. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma