Carofiglio, Westover e Picca: al via il festival Letterature a Massenzio

Mercoledì 6 Giugno 2018
Tara Westover (foto di Paul Stuart)
Giovedì 7 giugno si svolgerà il primo appuntamento alla Basilica di Massenzio di Letterature Festival Internazionale di Roma, promosso dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale, curato dall'Istituzione Biblioteche di Roma e organizzato da Zètema Progetto Cultura. Un programma di otto serate, dal 7 giugno al 3 luglio, ideato e diretto da Maria Ida Gaeta con la regia di Fabrizio Arcuri, che vedrà protagonisti 32 autori stranieri e italiani, ognuno dei quali leggerà al pubblico un proprio testo inedito ispirato al tema scelto per questa edizione, il diritto e il rovescio, una riflessione sulla arbitrarietà e ambiguità delle parole, sui molteplici significati, a volte opposti, che l’uso che ne facciamo può determinare.
 


Nella serata inaugurale del 7 giugno, dal titolo “Pavidi e no”, saranno ospiti gli autori Gianrico Carofiglio, Tara Westover, Aurelio Picca. In particolare, la Westover leggerà il suo testo inedito dal titolo "Perdere la fede", mentre l’inedito di Carofiglio si intitola "John Keats, i koan e l'arte della politica" e quello di Picca ”Dritto e Rovescio”. In apertura di serata, l’attore Fabrizio Gifuni leggerà al pubblico un testo dello scrittore e giornalista turco AHMET ALTAN. La serata inaugurale, come di consueto nel format del Festival, si arricchisce del commento musicale live affidato a Andrea Feroci e Francesco Micozzi (pianoforte a quattro mani).

La programmazione del festival Letterature proseguirà anche nel weekend con gli appuntamenti di Letterature Off nella Biblioteca Goffredo Mameli al Pigneto. Si inizia venerdì 8 giugno alle 19 con Concita De Gregorio per la presentazione del libro Princesa e altre regine, 20 voci per le donne di Fabrizio De Andrè (Giunti, 2018). Alle ore 20 Best off, un momento dedicato alla comicità letteraria di e con Claudio Morici. Sabato 9 giugno dopo la Rassegna stampa live delle 10 con la giornalista Annalisa Camilli, si prosegue alle 11.30 con la Passeggiata letteraria insieme a Irene Ranaldi. Il pomeriggio inizia alle 17 con Favole a merenda, dedicato ai bimbi dai 3 anni in su, e continua alle 18.30 con Diritto e rovescio: Walter Siti dialoga con Christian Raimo a partire dal suo libro Pagare o non pagare (Edizioni Nottetempo, 2018). Alle 19 tornano i più piccoli a cui è dedicato Alfonsina e il circo, spettacolo per bambini e bambine dai 5 agli 11 anni con Michele Baronio, Tamara Bartolini e Fernanda Pessolano.


GIANRICO CAROFIGLIO
Magistrato dal 1986, ha esordito nella narrativa con Testimone inconsapevole (Sellerio, 2002) aprendo il filone del thriller legale italiano. Da allora ha pubblicato moltissimi libri con vari editori di cui gli ultimi L'estate fredda (Einaudi,2016), Le tre del mattino (Einaudi,2017). Nel 2018 con la collaborazione di Jacopo Rosatelli pubblica per la EGA-Edizioni Gruppo Abele il suo ultimo lavoro Con i piedi nel fango. Conversazioni su politica e verità. Ha vinto numerosi premi italiani e stranieri. I suoi libri hanno venduto cinque milioni di copie e sono stati tradotti in ventotto lingue.


TARA WESTOVER
Cresciuta in una fattoria nelle montagne dell’Idaho da una famiglia di mormoni anarco-survivalisti, esordisce con il suo libro Educated nel 2018 raggiungendo subito la vetta della classifica dei bestseller del New York Times. È un memoir che descrive la sua vita, la sua fuga dalla famiglia attraverso l’educazione che le offre la possibilità di emanciparsi, di diventare una persona diversa. Una rivelazione. Il racconto di una lotta per l’auto-invenzione. Ora la Westover, dopo la laurea e dopo un MPhil al Trinity College, ha ottenuto un dottorato in storia a Cambridge. In Italia il suo libro è pubblicato da Feltrinelli.

AURELIO PICCA
Scrittore e poeta, esordisce con la raccolta Per punizione nel 1990. Seguono racconti e romanzi pubblicati, per vari editori, tra 1995 e il 2016. Vince i premi Flaiano e Hemingway. Con Einaudi Stile Libero nel 2018 pubblica Arsenale di Roma distrutta, il ritratto di una Roma come non l'avete mai vista: gaglioffa e vitalistica, regina e femmina di malaffare. Aurelio Picca è anche giornalista pubblicista e collabora, tra gli altri, con la Repubblica, il Giornale, Max, Nuovi Argomenti, Corriere della Sera, Il Messaggero, Io donna.

FABRIZIO GIFUNI 
Fabrizio Gifuni è uno degli attori più affermati del panorama italiano, teatrale e cinematografico. In teatro è ideatore e interprete di numerosi lavori fra cui il progetto “Gadda e Pasolini, antibiografia di una nazione” (Premio Ubu 2010 come miglior spettacolo e come miglior attore dell’anno per “L’Ingegner Gadda va alla guerra…”), con la regia di Giuseppe Bertolucci. Al cinema, più di trenta i titoli, ha collaborato fra gli altri con Gianni Amelio, Marco Tullio Giordana, Ridley Scott, Liliana Cavani, Giuseppe Bertolucci e Paolo Virzì. Rivelazione europea al Festival di Berlino nel 2002, riceve il premio Gianmaria Volontè nel 2012. Per la sua interpretazione ne “Il Capitale umano” ottiene tutti i principali riconoscimenti della stagione 2014: David di Donatello, Nastro d’Argento e Premio Vittorio Gassman (BiFest).

L’edizione 2018 di LETTERATURE Festival Internazionale di Roma - promosso dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale, curato dall'Istituzione Biblioteche di Roma e organizzato da Zètema Progetto Cultura - si svolge dal 7 giugno al 3 luglio 2018 nella Basilica di Massenzio al Foro Romano con un programma di otto serate ideato e diretto da Maria Ida Gaeta con la regia di Fabrizio Arcuri. I 32 autori stranieri e italiani protagonisti del festival leggeranno ognuno un proprio testo inedito ispirato al tema scelto per questa edizione, il diritto e il rovescio. La manifestazione è realizzata con il sostegno di SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori e con il contributo di Acea.
  Ultimo aggiornamento: 20:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA