Morto Bunny Wailer, leggenda del raggae: suonò con Bob Marley e Peter Tosh

Martedì 2 Marzo 2021
Morto Bunny Wailer, leggenda del raggae: suonò con Bob Marley e Peter Tosh

Muore una delle più iconiche voci del reggae, Bunny Wailer. Nato a Kingston, Giamaica, è stato uno dei fondatori del leggendario gruppo di Bob Marley, The Wailers. Insieme a Bob, suo vecchio amico, portò questo genere musicale alla notorietà internazionale, con canzoni ormai diventate classiche come "Simmer Down" e "Stir It Up", prima che Wailer lasciasse la band per intraprendere una carriera solista, nel 1974.

Tra i suoi riconoscimenti, ben tre Grammy, oltre alla Jamaica's Order Of Merit ricevuta nel 2017. Gli album in solitaria includono "Blackheart Man", pubblicato nel 1976, e "Rock 'n' Groove", uscito cinque anni dopo. Tra le sue canzoni di successo "Cool Runnings", "Ballroom Floor", "Crucial" e "Bald Head Jesus".

 

La sua morte è stata confermata dalla manager Maxine Stowe, e dal ministro della cultura giamaicano Olivia Grange.Le cause del decesso non sono state rivelate, ma il musicista era stato spesso in ospedale, dopo l'infarto che lo aveva colpito l'anno scorso.

 

Bunny Wailer era l'ultimo membro dei Wailers superstite, dopo la morte di Bob Marley per cancro nel 1981, e quella di Peter Tosh, ucciso durante una rapina nella sua casa di St Andrew nel 1987. 

Giamaica, l'isola da sogno che affascina gli 007

Le nuove regine della musica rap, reggae ed elettronica lanciate da Spotify, TikTok e YouTube

© RIPRODUZIONE RISERVATA