Il rapper Lil Nas X lancia le "Satan Shoes", sneaker con una goccia di sangue. Ed è subito polemica

Il rapper Lil Nas X e le "Satan Shoes"
di Leonardo Jattarelli
6 Minuti di Lettura
Lunedì 29 Marzo 2021, 13:35

Prendi un rapper famoso come Lil Nas X, al secolo Montero Lamar Hill, 22 anni, e il suo ultimo disco appena uscito, Montero (Call Me by Your Name), brano che l’artista aveva già anticipato durante il 2020 tramite alcuni snippet pubblicati sui social network. Aggiungi un pizzico anzi più di un pizzico di ambiguità sessuale, avvia il merchandising ed ecco che nasce la bomba Satan Shoes, collaborazione tra il rapper americano e la casa MSCHF, dopo l’uscita del video musicale a tema mefistofelico. Ma cosa sono le Satan Shoes? Sei dipendenti di MSCHF, una stravagante azienda con sede a Brooklyn nota per prodotti a dir poco strambi come bombe da bagno a forma di tostapane e bong di pollo di gomma, hanno offerto il loro sangue per una nuova linea di scarpe. «Che ci sia stato un sacrificio pubblico è un parolone: è stato solo il team di MSCHF a donare il sangue», ha detto ieri in una e-mail uno dei fondatori di MSCHF, Daniel Greenberg. Una goccia di sangue si mescola con l’inchiostro che riempie una bolla d’aria nella sneaker, una Nike Air Max 97 e il gioco è fatto. MSCHF venderà 666 paia di scarpe e ogni paio costerà 1.018 dollari a partire da oggi, dopo che la MSCHF aveva fabbricato in precedenza la linea di Jesus Shoes, che conteneva acqua santa.

Su Twitter , Lil Nas X ha scritto che «La canzone Montero (Call Me by Your Name) parla di un ragazzo che ho incontrato la scorsa estate. So che avevamo promesso di non confessare mai questa dedica pubblicamente - scrive il rapper -. So che abbiamo promesso di morire con questo segreto, ma questa pubblica ammissione aprirà le porte ad una esistenza più semplice per molte altre persone queer».
Da parte sua, il signor Greenberg ha precistato subito che Nike non è stata coinvolta nel processo «a nessun titolo». tanto che la Nike stessa si è subito affrettata a precisare: «Non abbiamo una relazione con Little Nas X o MSCHF. Nike non ha progettato o rilasciato queste scarpe e non le approviamo».

Ma la Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo non ha risposto immediatamente:; nessun commento su preoccupazioni o problemi legali circa la vendita di questo tipo di scarpe. «Noi costruiamo ciò che vogliamo. Il resto non ci interessa» ha detto il responsabile della MSCHF. 
Lil Nas X è uscito con il suo pezzo nel 2020 e il titolo della canzone è un apparente riferimento a Call Me by Your Name, un romanzo su una storia d’amore clandestina estiva tra due uomini che è stato poi adattato per un film. Le scarpe di cui si fregia di essere il creatore sono fissate con un ciondolo in bronzo a forma di pentagramma e hanno inciso un passo di “Luca 10:18”, un riferimento al passaggio biblico che dice: «Ho visto Satana cadere come un fulmine dal cielo».

Tra i tanti che hanno criticato le scarpe c’è il governatore Kristi Noem del South Dakota. La signora Noem, una repubblicana, ha scritto su Twitter che era sbagliato che ai bambini venisse detto che le scarpe erano esclusive. «Cosa c’è di più esclusivo? La loro anima eterna data da Dio» ha scritto. E Lil Nas X si è affrettato a rispondere : «Sei un governatore e sei qui a twittare su alcune dannate scarpe. Fai il tuo lavoro!». La signora Noem ha risposto con una citazione dalla Bibbia: «A che serve per qualcuno guadagnare il mondo intero, se perderà la propria anima?».
C’è invece chi, come Stephen J. Hoch, professore di marketing presso l’Università della Pennsylvania, ha appoggiato il merchandising definendolo “intelligente” per il fatto di aver messo in commercio soltanto 666 paia di scarpe. Le Jesus Shoes erano andate esaurite, e molto probabilmente lo saranno anche le nuove Satan Shoes. Non è un segreto che il valore di molti oggetti da collezione, come tavolini da caffè, scarpe Nike Air Jordan e whisky, sia aumentato vertiginosamente durante la pandemia. «Il sangue e altri elementi satanici sono decisamente una strategia di marketing unica» ha detto Barbara E. Kahn, professore di marketing presso l’Università della Pennsylvania. «La strategia chiaramente attirerà solo un segmento di mercato, una nicchia di acquirenti. Parte del messaggio è l’abbattimento delle barriere, delle norme sociali - ha aggiunto -. Ciò suggerisce un nuovo modo di fare le cose, che è coerente con le idee di abbattere le norme che discriminano le persone».

Sicuramente il lancio delle Satan Shoes aiuterà non poco il percorso musicale di Lil Nas X, il cui singolo di debutto, Old Town Road (2018), remixato poi con Billy Ray Cyrus, è rimasto in vetta alla Billboard Hot 100 per 19 settimane consecutive, conquistando il record per il maggior numero di settimane in vetta alla classifica, precedentemente detenuto da One Sweet Day di Mariah Carey e i Boyz II Men e da Despacito di Luis Fonsi e Daddy Yankee.

Diplomato alla Lithia Springs High School di Atlanta, Lil Nas X ha inizialmente ottenuto popolarità online grazie alle sue fanpage di Nicki Minaj su Twitter. Incoraggiato dai suoi seguaci ha iniziato a postare musica su SoundCloud nel 2018, pubblicando vari progetti, tra cui un EP, Nasarati. Il 3 dicembre dello stesso anno ha pubblicato il brano country rap Old Town Road, divenuto virale grazie alla Yeehaw Challenge su TikTok. Il brano ha iniziato a scalare la Billboard Hot 100, la classifica statunitense, fino a raggiungere la prima posizione il 13 aprile 2019 con l’aiuto di un remix in collaborazione con il cantante di musica country Billy Ray Cyrus. Il singolo ha finito per totalizzare 19 settimane consecutive in cima alla Billboard Hot 100, conquistando il record per il maggior numero di settimane in vetta alla classifica precedentemente detenuto da One Sweet Day di Mariah Carey e i Boyz II Men e da Despacito di Luis Fonsi e Justin Bieber. Grazie alla popolarità ottenuta, Lil Nas X ha firmato un contratto discografico con la Columbia Records, con la quale a giugno 2019 ha pubblicato l’EP 7.
Il 30 giugno 2019, l’ultimo giorno del mese del pride,il rapper  ha fatto coming out su Instagram e il brano C7osure (You Like) incluso nel suo EP contiene riferimenti alla sua sessualità e la copertina dell’album riporta i colori dell’arcobaleno, simbolo della comunità LGBT.

 Ai Grammy Awards 2020, Lil Nas X è stato nominato in sei diverse categorie, tra cui miglior artista esordiente, album dell’anno e registrazione dell’anno. Ha vinto nelle categorie per il miglior videoclip e per la miglior performance pop di un duo o un gruppo con Old Town Road. Il 13 novembre 2020 ha pubblicato il singolo Holiday in contemporanea con il relativo videoclip musicale e il 26 marzo 2021 è uscito Montero (Call Me by Your Name), brano che, come detto,  l’artista aveva già anticipato durante il 2020 tramite alcuni snippet pubblicati sui social network.

© RIPRODUZIONE RISERVATA