«Avicii si è suicidato». Per alcuni familiari non ce la faceva più a continuare. Verità dall'autopsia

Giovedì 26 Aprile 2018
3
Il dj Avicii sarebbe morto suicida

«Avicii si è suicidato». Lo rivelano alcuni famigliari del dj e produttore morto in circostanze misteriose il 20 aprile scorso a Muscat, in Oman. Secondo il settimanale People, che cita Variety, l'autore 28enne di "Wake me up" non avrebbe retto al peso dello showbusiness.

IlMessaggero.it
LEGGI ANCHE ----> L'incredibile documentario su Netflix

 

 
 

«Non era fatto per quel mondo, adesso ha trovato pace», avrebbero rivelato ai tabloid dei parenti stretti dell'artista. Ma si aspetta ancora l'esito dell'autopsia per avere certezza assoluta sulle cause del decesso. Secondo le indiscrezioni di alcuni media, il Dj avrebbe lasciato una lettera ai famigliari dove motivava il suo gesto. In una dichiarazione tradotta dalla famiglia svedese di Avicii si dice che «voleva trovare la pace» e hadetto che è «mancato tristemente».

La copertina del Sun che parla esplicitamente di suicidio

La dichiarazione, tradotta dallo svedese, diceva: «Il nostro amato Tim era un ricercatore, una fragile anima artistica alla ricerca di risposte a domande esistenziali. Un perfezionista troppo esperto che ha viaggiato e lavorato duramente a un ritmo che ha portato a uno stress troppo elevato. Quando ha smesso di fare un tour, voleva trovare un equilibrio nella vita per essere felice e poter fare ciò che amava di più - la musica».
 

Ultimo aggiornamento: 28 Aprile, 09:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA