Coronavirus, Antonello Venditti: «Primo maggio senza musica, da dedicare agli artisti che non hanno diritti»

Giovedì 30 Aprile 2020
Antonello Venditti: «Primo maggio senza musica, da dedicare agli artisti che non hanno diritti»

«Antonello perché non parli? Antonello perché non ti fai vedere?». Antonello Venditti in un lungo post su Instagram spiega la ragione del suo silenzio. Lo «dedico - spiega - a tutti gli artisti veri che non hanno diritti e a tutti coloro che non hanno voce».

«Si avvicina il primo maggio - continua il cantautore - e vorrei che si tramutasse in una giornata di silenzio della musica a favore di tutti quelli che ci lavorano senza essere mininamente calcolati nè sentiti! Chiedo a tutti i miei colleghi  una giornata lontana dai social e dalla televisione per far capire che la musica  tutta ed è parte essenziale della nostra vita».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani