Villammare Film Festival 2019, i film e i corti in concorso: premio alla carriera a Giancarlo Giannini

Lunedì 26 Agosto 2019
Villammare Film Festival 2019, i film e i corti in concorso: premio alla carriera a Giancarlo Giannini

Il concorso tra lungometraggi al Villammare Film Festival, istituito appena da un anno, è già diventato punto di riferimento per i filmmakers e per il mondo del cinema. Oltre cinquanta i registi che hanno scelto di iscrivere i propri film. Tra di essi sono stati scelti quelli in proiezione dal 23 al 30 agosto. Il 23 agosto ore 21.30, presso l’Hotel Le Piane verrà proiettato “Il diario di Carmela” di Enzo Caiazzo (prima opera in gara) film drammatico sulla vita di una quindicenne costretta a lavorare per la piazza di spaccio della sua famiglia. Il 24 agosto alle ore 21.30 sarà la volta de “La partita” di Francesco Carnesecchi, un film dove il campo da calcio si fa metafora e luogo di snodo delle vite dei protagonisti, e alle ore 23 dello stesso giorno toccherà a “Il Grande Salto”, commedia che vede per la prima volta alla regia l’attore Giorgio Tirabassi e che si incentra sui tentativi di due rapinatori maldestri di tornare in affari. Il 25 agosto alle ore 21, ci si sposterà presso il complesso residenziale Le Ginestre per la proiezione del film drammatico “Un giorno all’improvviso” di Ciro D’Emilio alla presenza dell’attore Lorenzo Sarcinelli.

LEGGI ANCHE Quattro film italiani selezionati per gli European Film Awards

Tre invece le pellicole che approderanno in piazza Portosalvo. Il 26 agosto verrà proiettato il film del premio Oscar Mike Van Diem “Tulipani - Amore, onore e una bicicletta” che vede tra gli interpreti gli ospiti della serata Giancarlo Giannini che riceverà il premio alla carriera e Lidia Vitale intenti a dipanare una incredibile storia venuta alla luce durante un’investigazione. Il 27 agosto sarà di scena la commedia “Quanto Basta” di Francesco Falaschi, in cui viene trattata in maniera lieve la sindrome di Asperger attraverso il rapporto tra un giovane ed uno chef uniti dalla passione per la cucina. Il 28 agosto, infine, verrà proiettato “L’Eroe” di Cristiano Anania con Salvatore Esposito. Il film, girato a Maratea, ruota attorno ad un misterioso rapimento. Tanti protagonisti in riva al mare per la diciottesima edizione del Villammare Festival Film&Friends. Agli ospiti sensazionali come Giancarlo Giannini, Alex Belli, Salvatore Esposito, Giovanna Rei, Nadia Rinaldi, Giuliana De Sio, si aggiungono due giurie di eccellenze che assegneranno i vari premi, una per i lungometraggi, e una per i corti. A comporre la giuria degli short film lo storico regista Nino Russo che ne assumerà il ruolo di Presidente, l’attrice e cantante Paola Lavini, già vista in tv nelle fiction Carabinieri e La Squadra, in teatro con la Compagnia della Rancia e al cinema con Bellocchio e Avati, il giornalista di 105 Tv Gaetano Bellotta e cinque membri, come Nino Russo, dell’Anac (Associazione Nazionale Autori Cinematografici) che ha contribuito a definire la selezione ufficiale 2019 per i corti. Tra questi, la regista e sceneggiatrice Patrizia Fregonese De Filippo, vincitrice di diversi premi con i suoi lavori, il compositore e filmaker Tiziano Novelli, autore delle musiche dei film “Scandalous Liason” e “Come fratelli” di Luminelli, il regista Marco Scola Di Mambro, formatosi come assistente alla regia di Ettore Scola, la regista e autrice Talita Russo, attualmente al lavoro in Rai, e la sceneggiatrice Chiara Atalanta Ridolfi, i cui lavori sono stati in concorso a Venezia.

La giuria di qualità sceglierà il corto vincitore e saranno assegnati anche due premi speciali: uno da Legambiente (partner del Festival) al miglior corto della sezione tematiche ecologiche ed ambientali e uno dal Rotary (altro partner) al corto che meglio saprà incarnare i valori umanitari e solidali che l’associazione porta avanti da sempre. A scegliere invece il miglior lungometraggio ci penserà una squadra capitanata dal compositore Vince Tempera e composta dalla regista e sceneggiatrice tedesca Susanne Franz, dal produttore francese Nicolas Billon, dalla regista e sceneggiatrice francese Sarah-Lou Duriez, dalla direttrice del settimanale Ora e di Lifestyle Lorella Ridenti, dalla giornalista del Corriere della Sera Natascia Festa e dal presidente del cda del Villaggio residenziale Le Ginestre, Enzo Fornasari. Saranno loro a dover assegnare per la prima volta anche il premio speciale “Giorgio Arlorio” alla migliore sceneggiatura, un omaggio ad un compianto amico del Festival che aveva fatto della scrittura dei film un’arte e un impegno sociale. A Villammare dunque è in arrivo un’intensa settimana di cinema ad ingresso gratuito dal 23 al 30 agosto. 

Cortometraggi in concorso:
Slaughter di Saman Hosseinpuor e Ako Zandkarimi
Aggrappati a me di Luca Arcidiacono
Ciruzziello di Ciro D'Aniello
Il piccolo mago di Roberto Calabrese e Tito Laurenti
Pepitas di Alessandro Sampaoli
La scelta di Alberto Vianello
La buona novella di Sebastiano Luca Insinga
InLove di Alexis e Jéremie López
In Zona Cesarini di Simona Cocozza
Mazeppa di Jonathan Lago 
L'Affitto di Antonio Miorin
Sirios di Daniel Falappa
El origen di José A. Campos.
 Si può avere di più di Gino Cogliandro
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma