Fellini e il Sacro, tra Rimini e Roma
il progetto per il centenario della nascita

Venerdì 16 Agosto 2019
Il regista Federico Fellini
Chi non ricorda la suora nana di Amarcord? E la sfilata di moda di abiti per vescovi e cardinali in Roma? Nei film di Federico Fellini la religione è molto presente e viene raccontata con tratti ironici, spregiudicati, stravaganti. Alla maniera di Fellini, insomma. Al tema “Ho bisogno di credere. Federico Fellini e il sacro sarà dedicato un progetto nel marzo 2020 (centenario della nascita del regista) che si svolgerà tra Rimini e Roma.

La presentazione e qualche anticipazione sull’iniziativa si avranno domenica 18 agosto a Rimini, in occasione dell’evento “La città di Fellini”, al parco Marecchia, che comprende anche la proiezione di Amarcord nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna. Il progetto prevede un convegno, una mostra, una pubblicazione, un docufilm. Il titolo prende spunto da una conversazione del regista con l’amico scrittore Sergio Zavoli: «Ho bisogno di credere - disse Fellini - un bisogno né vivo né maturo, per la verità. Un bisogno infantile di sentirmi protetto, di essere giudicato benevolmente, capito, e possibilmente perdonato». Promotori dell’iniziativa sono l’Università Pontificia Salesiana, Fsc Facoltà di scienze e comunicazione sociale, Istituto di scienze religiose Alberto Marvelli, Centro Culturale Paolo VI Rimini. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma