CORONAVIRUS

Coronavirus, morto Mark Blum, attore di lungo corso, da "Crocodile Dundee" a "I Soprano"

Giovedì 26 Marzo 2020
Coronavirus, morto Mark Blum, attore di lungo corso, da

Ha partecipato a decine di film e serie tv. L'attore statunitense Mark Blum, è morto a causa delle complicazioni del coronavirus all'età di 69 anni. L'annuncio della scomparsa è stato dato sui social dal gruppo teatrale Playwrights Horizons e da Rebecca Damon, vicepresidente esecutivo della Sag-Aftra di cui era membro, come riferisce Variety.

LEGGI ANCHE> Lucia Bosè morta di polmonite: addio alla star del cinema italiano e madre di Miguel

Nato a Newark, nel New Jersey, il 14 maggio 1950, dopo molte apparizioni teatrali, Blum ottenne il primo ruolo di rilievo sul grande schermo come interprete di commedie nel film "Cercasi Susan disperatamente" (1985), nel ruolo di Gary, accanto a Madonna e Rosanna Arquette. L'anno successivo fece parte del cast di "Mr. Crocodile
Dundee" (1986), nel ruolo di Richard Mason. Nel 1992 Blum cambiò completamente genere, partecipando al thriller "Battito finale". Dopo alcuni anni di assenza dal mondo del cinema, nel 2003 ritornò con il film biografico
"L'inventore di favole". Tra gli ultimi suoi film "Ma come fa a far tutto?" (2011).

Negli ultimi vent'anni ha recitato spesso in tv, apparendo in serie come "Frasier", "West Wing", "I Soprano", "Csi: Miami", fino ad  arrivare alla sua più recente partecipazione nella serie di Netflix "You".

© RIPRODUZIONE RISERVATA