CORONAVIRUS

Coronavirus, Tom Hanks e la moglie contagiati in Australia: «Stiamo bene, ma non sottovalutate i rischi, tenete duro»

Venerdì 13 Marzo 2020

Coronavirus, Tom Hanks e la moglie Rita Wilson tengono aggiornati amici e fans sulla loro condizione di contagiati in Australia. E lanciano un appello a non sottovalutare questa malattia.

Coronavirus, positivi Tom Hanks e la moglie Rita Wilson, ex malata di cancro: «Ma state tranquilli»

«Ciao gente. Rita Wilson e io vogliamo ringraziare tutti coloro che qui in Australia si stanno prendendo così tanta cura di noi. Abbiamo il Covid-19 e siamo in isolamento, per non diffonderlo a nessun altro. In alcuni casi questo virus può portare a una malattia molto grave. Noi lo stiamo affrontando un giorno alla volta. Ci sono cose che tutti possiamo fare per superare questa emergenza, seguendo i consigli degli esperti e prendendoci cura di noi stessi e degli altri, no?», afferma l'attore, concludendo con una citazione cinematografica: «Ricordate, nonostante tutti gli eventi in corso, 'non si piange nel baseball!», frase tratta dal film 'Ragazze Vincentì del 1992, dove Hanks interpretava l'allenatore James «Jimmy» Dugan.

 

Tom Hanks e la moglie Rita Wilson, ex malata di cancro, l'altro ieri sono risultati positivi al test: «Ma state tranquilli». L'attore premio Oscar dall'Australia ha postato su Instagram di essere risultato positivo al virus mentre si trova down 'nder per girare un film su Elvis Presley. Lo stesso vale per la moglie, attrice e cantante. A metterli in guardia la febbre e uno stato di spossatezza, quindi il responso del test. Entrambi hanno 63 anni e sono i primi attori fra le star non solo di Hollywood a risultare colpiti dal coronavirus. Nel 1994 Hanks vinse l'Oscar per l'interpretazione dell'avvocato omosessuale Andy Beckett morto di Aids nel film Philadelphia girato insieme a Denzel Washington nel ruolo del collega prima avversario e poi amico Joe Miller.
 

Coronavirus, sospesa la Nba: positivo Gobert degli Utah Jazz
Coronavirus, Trump: «Sto bene»​
Diario del Coronavirus dagli Usa di Anna Guaita

 

Il testo del messaggio dell'attore: "Salve ragazzi, io e Rita siamo giù in Australia. Ci siamo sentito un po' stanchi, avevamo un po' di raffreddore e indolenzimenti, Rita anche i brividi che andavano e venivano. Come è giusto che sia in questo periodo ci siamo sottoposti al test del Coronavirus e siamo risultati positivi e ora seguiremo il protocollo necessario per la salute degli altri e la nostra. Affronteremo questa situazione giorno per giornoe vi terremo informati. Prendetevi cura di voi. Hanx".
 

 

Rita Wilson, che nel 2015 aveva annunciato di avere un cancro al seno, aveva tenuto concerti a Brisbane e all'Opera House di Sydney la settimana scorsa e durante il fine settimana. Le implicazioni del test positivo di Hanks sono potenzialmente enormi. E' possibile, anzi probabilmente, che l'intera produzione sarà costretta a chiudere per un massimo di due settimane. Il film di Baz Luhrmann è ancora in pre-produzione e l'uscita è prevista in ottobre 2021.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Can’t get enough of Sydney!

Un post condiviso da Rita Wilson (@ritawilson) in data:

  

© RIPRODUZIONE RISERVATA