Giuseppe Patroni Griffi, dal 27 febbraio online l'Archivio personale del regista, con foto, copioni e materiali inediti

Venerdì 26 Febbraio 2021
Giuseppe Patroni Griffi, dal 27 febbraio online l'Archivio personale del regista, con foto, copioni e materiali inediti

Ci sono foto di scena, copioni, documenti provenienti dall'archivio personale dell'autore: un ricchissimo patrimonio che in occasione del centenario della nascita di Giuseppe Patroni Griffi (Napoli, 27 febbraio 1921), per la prima volta saranno visibili online, sul sito della Biblioteca Nazionale di Napoli (www.bnnonline.it). Questo materiale è entrato a far parte della biblioteca napoletana nel 2019 ma a causa della pandemia non era stato ancora presentato al pubblico. «Il prestigio internazionale della figura di Giuseppe Patroni Griffi - dice Gabriele Capone, direttore della Biblioteca Nazionale - fa che sia motivo di vanto per noi poter custodirne l'archivio personale, una raccolta documentale, testuale e fotografica di notevole interesse storico e scientifico, che comprende molti documenti inediti, testi teatrali, sceneggiature, manoscritti e testimonianze di scena veramente esclusive».

La donazione è stata fatta dal regista Fausto Nicolini, amico e assistente teatrale del regista in accordo con l'unico erede, Aldo Patroni Griffi Terlizzi. «L'archivio - aggiunge Capone - ha trovato giusta collocazione tra le preziose raccolte della sezione Lucchesi Palli, dedicata alle arti dello spettacolo. La pandemia ci ha costretto a rinviare le iniziative in programma per il 2021 ma cercheremo di digitalizzare e catalogare tutto il materiale appena sarà possibile, in modo da consentirne la più ampia fruizione». Il materiale sarà disponibile online dal 27 febbraio. Giuseppe Patroni Griffi, per tutti Peppino, morto a Roma il 15 dicembre 2005, è stato scrittore, drammaturgo, regista teatrale, regista e sceneggiatore cinematografico. Maturato nel dopoguerra nell'ambiente artistico romano di Luchino Visconti, lavorò alla Rai prima di divenire il commediografo della Compagnia dei Giovani e poi il regista di innumerevoli spettacoli teatrali tra prosa e lirica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA