Luciana Littizzetto indagata per aver
portato un maialino a Che tempo che fa

Martedì 21 Ottobre 2014

MILANO - Nella puntata dello scorso 8 dicembre di Che tempo che fa era entrata in studio spingendo un carrello con un maialino nero adagiato dentro, immobile e impaurito. "Un ospite eccezionale, un'esclusiva assoluta", aveva ironizzato Luciana Littizzetto che con quello sketch voleva introdurre l'argomento della puntata: la decisione della Corte Costituzionale di dichiarare incostituzionale la legge elettorale. Il porcellum, appunto.

Ma quei due minuti di diretta con il maialino, frastornato dalle luci dello studio e dagli applausi del pubblico, costano ora alla Littizzetto l'iscrizione nel registro degli indagati. Il reato ipotizzato per lei è maltrattamento di animali. A denunciare la comica, l'associazione 'Animalisti italiani', una onlus romana che ha presentato un dettagliato esposto alla Procura di Milano, dove il pubblico ministero Ferdinando Esposito ha aperto un fascicolo per verificare se sia stata o meno rispettata la legge nel trasportare e tenere in studio l'animale.

Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre, 17:04