CHIARA FERRAGNI

Chiara Ferragni: «Impensabile non condividere le foto di Leone, il social è naturalezza»

Lunedì 28 Maggio 2018
Chiara Ferragni dopo il parto: «Impensabile non condividere le foto di Leone»
MILANO – “Il parto era la cosa che temevo di più, ero arrivata in ospedale preparata al peggio”, Chiara Ferragni dopo la nascita “social” del figlio Leone, venuto alla luce della sua relazione col rapper, produttore e giudice di XFactor Fedez, racconta il periodo della gravidanza.




I timori erano tanti, ma poi le cose sono andate per il meglio: “Durante la gravidanza non avevo fatto altro che domandare a chiunque avesse figli i dettagli peggiori e più crudi – ha spiegato - Invece partorire è stato molto meno traumatico di quanto immaginassi. Anzi, lo rivivrei domani. Fede è sempre stato presente. Credo sia uscito solo una volta per un caffè. E mia mamma, non sarei riuscita ad allontanarla da quella stanza.



Lei e il compagno (prossimo marito) sono molto presenti sui social, dove anzi chiara ha costruito parte della sua fortuna. La sovraesposizione dell’appena nato Leone però ha attirato su di lei diverse critiche: “Credo invece che la direzione dei social sia verso una maggiore naturalezza, che include le esperienze negative. Io l’ho fatto quando ho avuto problemi nell’ultimo mese di gravidanza, e mi è servito sia per ricevere sostegno sia per essere di esempio agli altri. Ci sono momenti no, è giusto così, non vanno nascosti.



Vorrei che Leone avesse una vita il più possibile normale, nonostante sia nato sotto i riflettori. In parte perché figlio di due persone conosciute, in parte perché Fede e io ne abbiamo pubblicato le foto. Però, per me che ho sempre condiviso tutto, sarebbe stato impensabile non farlo con lui, la persona che più dà gioia alla mia vita”.
 
 

Relax time in the city 😊 @calzedonia #calzedonia #ChiaraWearsCalzedonia #advertising

Un post condiviso da Chiara Ferragni (@chiaraferragni) in data:



  Ultimo aggiornamento: 20:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma