Tik Tok vietato nell'esercito Usa, il portavoce dello Us Army: «È considerata una cyberminaccia»

Giovedì 2 Gennaio 2020
Tik Tok vietato nell'esercito Usa, il portavoce dello Us Army: «È considerata una cyberminaccia»

Tik Tok vietato per i militari statunitensi. L'Esercito a stelle e strisce ha infatti negato l'uso del social cinese, popolarissima tra i giovani in tutto il mondo, sugli smartphone forniti dal governo. TikTok «è considerata una cyberminaccia», ha spiegato il ten.col. Robin Ochoa, portavoce dello Us Army, al sito Military.com, «non ne consentiamo l'uso sui telefoni del governo». Nelle scorse settimane negli Usa, impegnati in una guerra commerciale con la Cina, diversi parlamentari hanno chiesto l'apertura di una inchiesta sul funzionamento dell'app. Ma la chat sta conoscendo una popolarità e una diffusione che si era vista solo con Facebook, tanto che la rivista Time l'ha inserita tra le dieci tecnologie dell'ultimo decennio.

TikTok spopola nel mercato della pubblicità femminile, la app cinese sempre più richiesta dai brand americani


Fino a un paio di mesi fa, TikTok è stato tra i social usati dal reclutamento dell'Esercito americano per raggiungere i ragazzi della Generazione Z. In seguito - riferisce sempre Military.com - sia il Dipartimento della Marina che quello della Difesa hanno lanciato un allarme sulla app. TikTok attualmente è sotto indagine da parte del Comitato sugli investimenti esteri negli Stati Uniti, che si occupa di analizzare le implicazioni, in termini di sicurezza nazionale, degli investimenti stranieri negli Usa. L'indagine è volta ad appurare se il governo cinese possa raccogliere i dati degli utenti dell'applicazione o esercitare un controllo sui contenuti pubblicati.
 


E nelle settimane scorse la chat ha raggiunto un accordo con le autorità americane per evitare di finire in tribunale: era accusata di raccogliere i dati di utenti con meno di 13 anni senza il consenso dei loro genitori. TikTok è stata lanciata nel 2017 dopo che la società ByteDance ha acquistato Musical.ly, altra app amata dagli adolescenti, che permetteva di produrre video musicali in playback. Ne è nata un'applicazione a metà tra un social e una piattaforma video. Secondo la società di analisi Sensor Tower, la chat è stata scaricata un miliardo e mezzo di volte dai negozi digitali. È presente in oltre 150 Paesi, tradotta in 75 lingue. Negli Stati Uniti il 60% dei 26,5 milioni di utenti attivi mensilmente ha un'età compresa tra i 16 e i 24 anni.

TikTok, nuova grana. «Limita i video pubblicati dai disabili». L'azienda: misura contro il cyberbullismo

E in Italia sulla chat si pubblicano in media 236 video al minuto. A conferma della sua fase espansiva, TikTok sarebbe anche in cerca di un quartier generale globale fuori dalla Cina, tra le sedi considerate ci sarebbero Londra, Dublino e Singapore. E per aumentare il suo bacino di utenti più giovani, la società ha lanciato uno suo smartphone in Cina e un servizio di musica in streaming in India e in Indonesia a costi bassi. Se dovesse sbarcare in Occidente sarebbe una concorrenza non da poco a Spotify e Apple Music.

Ultimo aggiornamento: 22:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani