REDDITO DI CITTADINANZA

Usa reddito di cittadinanza per incidere un disco, cantante neomelodica denunciata (ma lei nega)

Sabato 12 Ottobre 2019
1
Usa reddito di cittadinanza per incidere un disco, cantante neomelodica denunciata (ma lei nega)

Il sogno di una vita. Le difficoltà nel realizzarlo. Per Agatina Arena, di Librino, Catania, incidere un disco di musica neomelodica era un chiodo fisso. Ma le ristrettezze economiche non le hanno mai permesso di farlo. Almeno fino a quando è diventata beneficiaria del reddito di cittadinanza: la ragazza, nipote del boss Giovanni Arena, arrestato nel 2011, avrebbe usato i 709 euro mensili di sussidio statale per diventare una cantante. 

LEGGI ANCHE Ha il reddito di cittadinanza ma lavora in nero al ristorante: "assunto" attraverso i social

Qualcosa però ha interrotto la strada verso il successo. La ragazza è stata scoperta e denunciata per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. Agli investigatori la Arena, o la Regina di Palermo - così si è autoproclamata sui suoi profili social - ha detto di aver già speso 3mila euro per incidere i suoi pezzi. 
 

 

LEGGI ANCHE Sylvie Lubamba, dopo il carcere la crisi: ho chiesto il reddito di cittadinanza

Puntava a registrare un intero album, dal titolo provvisorio Le mie storie. E ormai era sicura di farcela: lo stava già pubblicizzando nel minimarket gestito dalla sua famiglia. Gli inquirenti hanno così scoperto anche dell'esistenza, appunto, del market che gli Arena avevano aperto, abusivamente, in un locale comunale dove, abusivamente, pubblicizzavano il lavoro della figlia. Con loro lì lavoravano altri 3 famigliari che, però, all'Inps risultavano disoccupati. La ragazza avrebbe detto agli investigatori di non avere alcuna fonte di reddito e di essere quindi legalmente intitolata a ricevere il reddito di cittadinanza.  Intanto, ha deciso di parlare sui social, per difendersi in prima persona. Sul suo profilo Facebook ha scritto di aver chiuso la bottega non appena è diventata titolare del reddito e di non essere lei a gestire i manifesti promozionali, ma un manager che se ne occuperebbe di tasca propria.


LEGGI ANCHE Reddito di cittadinanza, la card usata a Caserta nei sexy shop: lo scoop di Striscia la Notizia
LEGGI ANCHE Reddito di cittadinanza, chiamata per 120 mila famiglie: c’è il rischio sanzioni

 

Ultimo aggiornamento: 18:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma