Marco Bocci, la rivelazione sull'herpes: «Non si fermò alle labbra e arrivò al cervello»

Venerdì 28 Settembre 2018
Marco Bocci, la rivelazione sull'herpes: «Non si fermò alle labbra, arrivò al cervello»

Per la prima volta Marco Bocci nella puntata di Verissimo parla del grave problema di salute che lo ha colpito nel maggio scorso. L'intervista andrà in onda sabato. Ai microfoni di Silvia Toffanin, l’attore racconta: «Quando fai troppo, il tuo corpo ti dice che forse ti devi riposare un attimo. Quando sei stanco non hai difese immunitarie e il tuo corpo non riesce a proteggersi come dovrebbe. A me è successo di pensare di avere una sciocchezza, un semplice herpes e invece lo stesso herpes non si è fermato alle labbra, ma è andato fino al cervello».
 

LEGGI ANCHE Marco Bocci, torna il sorriso dopo il ricovero: felice al parco con Laura Chiatti e i figli
LEGGI ANCHE Marco Bocci ricoverato a Perugia: messaggio dell'attore dall'ospedale

In merito alle emozioni provate in quei momenti Marco confida: «Fortunatamente la causa è stata individuata immediatamente ed è andato tutto bene. Laura (Chiatti ndr) mi è stata vicino. In quei giorni mi sono arrivati tanti messaggi e ho sentito il bene delle persone. Per questo motivo mi è sembrato doveroso ringraziare tutti attraverso un video messaggio».

LEGGI ANCHE Marco Bocci in lacrime ad Amici per la sorpresa di Laura Chiatti: «E' un colpo basso»
LEGGI ANCHE «Teniamoci la mano e vivremo per sempre». Il post di Laura Chiatti per Marco

 

In merito alle emozioni provate in quei momenti Marco confida: «Fortunatamente la causa è stata individuata immediatamente ed è andato tutto bene. Laura (Chiatti ndr) mi è stata vicino. In quei giorni mi sono arrivati tanti messaggi e ho sentito il bene delle persone. Per questo motivo mi è sembrato doveroso ringraziare tutti attraverso un video messaggio».

Ultimo aggiornamento: 29 Settembre, 12:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma