E l’Esa prepara un progetto per inviare dei dirigibili

Lunedì 21 Settembre 2020
DIrigibili su Venere così come lo immagina Sergio Botero

L’ultima visita su Venere della Nasa è del 1978, ma ora gli americani hanno deciso di recuperare il tempo perduto mettendo in campo due progetti. Uno prevede di studiare l’atmosfera analizzandone la composizione chimica e mandando un lander che dovrà studiare il suolo cercando di capire se un tempo scorreva acqua liquida sul pianeta. E i russi?

Su Giove la tempesta che potrebbe "inghiottire" la Terra: la foto spettacolare della Nasa
Asteroide pericoloso per la Terra, maxi-accordo Nasa-Esa per studiare come deviarlo

«Hanno avuto da sempre un interesse particolare nell’esplorazione di Venere -dice ancora Brucato-. Furono i primi ad atterrare sul pianeta negli anni ‘60. Il programma Venera vide l’invio di ben 16 missioni. Ora l’agenzia spaziale Roscosmos prevede l’invio della sonda Venera-D in collaborazione con gli americani». L’Europa non sta a guardare e sta accarezzando l’idea di inviare una mongolfiera o un dirigibile per studiare i composti chimici presenti nell’atmosfera del pianeta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA