Diabete, aumenta del 35% il rischio di avere mal di schiena

Mercoledì 27 Febbraio 2019

Il mal di schiena affligge milioni di persone in Italia e nel mondo, ma chi ha il diabete ha maggiori probabilità in più di soffrirne: ben il 35% in più. A individuare l'associazione tra queste due condizioni è uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Plos One. La maggior parte degli adulti ha sofferto di lombalgia nel corso della vita e quasi la metà ha lamentato almeno una volta dolore ai muscoli del collo; il diabete è, invece, una condizione cronica sempre più diffusa, che si stima colpisca oltre 425 milioni nel mondo, 52 milioni in Europa, 5 milioni in Italia (considerando anche chi non sa di averlo). I ricercatori dell'Università di Sydney hanno esaminato il legame tra le due condizioni, evidenziando che chi ha il diabete presenta un rischio maggiore del 35% di soffrire di lombalgia e del 24% di dolore al collo, rispetto a chi non lo ha.

     «Ancora non sappiamo il motivo del collegamento ma questi risultati suggeriscono che sarebbero necessarie ulteriori ricerche su questo legame», ha detto il coautore Paulo Ferreira, professore associato della Facoltà di scienze della salute dell'Università di Sydney. I ricercatori raccomandano ai medici di prendere in considerazione uno screening per individuare la presenza di diabete in pazienti che lamentano dolore al collo o lombalgia. Potrebbero, infatti, soffrirne senza saperlo: ben il 20% dei casi, infatti, non è diagnosticato.

     «I risultati mostrano un incremento di questi dolori in persone con diabete ma non emerge un rapporto causale tra i due. E' probabile invece che questa comorbidità sia dovuta al fatto che condividono le stesse precondizioni, come il peso eccessivo e la poca attività fisica», spiega Agostino Consoli, presidente eletto della Società Italia di Diabetologia (Sid) e professore ordinario di endocrinologia all'Università di Chieti-Pescara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA