CORONAVIRUS

Coronavirus, mappa regione per regione: Lombardia e Piemonte insieme hanno più nuovi casi del resto d'Italia

Sabato 18 Aprile 2020
Coronavirus, mappa regione per regione: Lombardia e Piemonte insieme hanno più nuovi casi del resto d'Italia

Coronavirus, la mappa del contagio in Italia regione per regione di oggi sabato 18 aprile 2020. I morti calano ovunque e, soprattutto, si attestano sotto quota 500 (482 oggi), ma è il dato dei nuovi casi di positività a preoccupare. Lombardia (1246 nuovi casi) e Piemonte (661) fanno registrare più nuovi contagi del resto d'Italia. All'opposto, Molise a contagio zero, due nuovi positivi in Basilicata e sette in Umbria.

Coronavirus a Napoli, folla ai funerali del sindaco ucciso dal Covid-19 nonostante i divieti

I dati regione per regione. Dai dati della Protezione civile emerge che sono 34.195 i malati in Lombardia (761 in più rispetto a ieri), 13.584 in Emilia-Romagna (-1), 14.223 in Piemonte (+225), 10.444 in Veneto (-174), 6.470 in Toscana (-113), 3.412 in Liguria (-47), 3.172 nelle Marche (+15), 4.282 nel Lazio (+68), 3.045 in Campania (+18), 1.985 nella Provincia di Trento (-5), 2.694 in Puglia (+38), 1.403 in Friuli Venezia Giulia (-25), 2.171 in Sicilia (+32), 1.971 in Abruzzo (+29), 1.556 nella provincia di Bolzano (-26), 431 in Umbria (-63), 881 in Sardegna (+9), 832 in Calabria (+13), 549 in Valle d'Aosta (-58), 262 in Basilicata (-4), 209 in Molise (+1). Quanto alle vittime, se ne registrano 12.050 in Lombardia (+199), 2.965 in Emilia-Romagna (+62), 2.252 in Piemonte (+81), 1.059 in Veneto (+33), 618 in Toscana (+16), 897 in Liguria (+31), 795 nelle Marche (+10), 340 nel Lazio (+8), 300 in Campania (+7), 348 nella provincia di Trento (+6), 314 in Puglia (+7), 222 in Friuli Venezia Giulia (+2), 196 in Sicilia (+6), 253 in Abruzzo (+7), 239 nella provincia di Bolzano (+5), 57 in Umbria (+0), 86 in Sardegna (+0), 73 in Calabria (+0), 124 in Valle d'Aosta (+1), 23 in Basilicata (+1), 16 in Molise (+0). I tamponi complessivi sono 1.305.833, 61.725 più di ieri. Degli oltre un milione e trecentomila tamponi, oltre 624 mila sono stati effettuati in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto.

Coronavirus, Londra: italiano viene visitato in ospedale ma rispedito a casa. Muore di virus

Nuovi malati in Lombardia. L'incremento dei malati di coronavirus rispetto a ieri si concentra quasi esclusivamente in Lombardia: su 809 in più in tutta Italia ben 761 vengono registrati nella regione più colpita dalla pandemia, oltre il 94%. È l'aumento più rilevante in Lombardia dal 12 aprile scorso, quando i nuovi malati erano risultati 1.007 in più.
 


In Lombardia il totale dei casi positivi al coronavirus è di 65.381, con un aumento di 1245, con 11.818 tamponi effettuati. I decessi sono 12.050, con un aumento di 199, mentre ieri c'erano state 243 nuove vittime. Calano i ricoverati in terapia intensiva (947, -24) e quelli nei reparti normali (10.042, -585). Sono i dati resi noti dal vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, che ha sottolineato che l'accesso agli ospedali cala sempre di più« ma »il numero dei decessi ci fa dire che siamo ancora in emergenza«.

«I dati valutati in più giorni ci fanno dire che il tasso è in decrescita», ha spiegato Sala, aggiungendo che ci sono stati oggi 1629 persone dimesse, per un totale di 42.342. «Dobbiamo convivere per tanto tempo con questo virus ma più riusciamo a comportarci in modo adeguato, più andremo più rapidamente verso la nuova normalità. La fase 2 - ha concluso Sala - partirà tanto prima quanto sapremo osservare le disposizioni»

Ultimo aggiornamento: 19:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani