Vaccini, il 20% degli over 60 non ha ancora fatto la prima dose: poche le somministrazioni AstraZeneca e J&J

Vaccini, 2,7 milioni di over 60 non hanno ancora fatto la prima dose
3 Minuti di Lettura
Sabato 26 Giugno 2021, 15:03 - Ultimo aggiornamento: 15:21

In Italia il 20% degli over 60 che non ha ancora ricevuto la prima dose di vaccino anti Covid-19. Negli ultimi giorni sono state solamente 140 mila le persone di questa fascia d'età ad essersi sottoposte alla prima iniezione immunizzante. Di queste solo una piccola percentuale ha ricevuto AstraZeneca o Johnson&Johnson, i due vaccini raccomandati per la fascia d'età. A mostrarlo è l'ultimo report settimanale del governo.

Non vaccinati 2,7 milioni di over 60

Il report del governo, aggiornato alle 16 di venerdì, indica che sono complessivamente 2.693.791 gli over 60 che non hanno avuto ancora la prima dose: 354.563 over 80 (il 7,79% del totale della popolazione di questa fascia), 813.389 nella fascia tra 70 e 79 anni (il 13,51%) e 1.525.839 tra i 60 e i 69 anni (il 20,20%). Rispetto al report della settimana precedente, in 7 giorni sono stati raggiunti dalla prima dose 15.088 italiani ultraottantenni, 38.478 tra i 70 e i 79 anni, 86.621 tra i 60 e i 69.

Vaccini, i virologi: «In vacanza solo dopo aver fatto la seconda dose»

Quanto ai dati relativi ai vaccini che in base alle ultime indicazioni dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) possono essere utilizzati solo per gli over 60, Astrazeneca, o sono raccomandati per chi ha più di 60 anni, Johnson e Johnson, il report indica che le somministrazioni con questi due farmaci in questa fascia d'età sono state molto limitate rispetto a quelle con Pfizer e Moderna. Da venerdì scorso a ieri sono state inoculate infatti solo 8.808 prime dosi di Astrazeneca e 13.487 del monodose J&J. Di Pfizer e Moderna sono invece state somministrate rispettivamente 103.522 e 14.370 prime dosi.

Vaccino Lazio, D'Amato: «Oggi superiamo i 5 milioni di somministrazioni»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA