Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Vaccino agli adolescenti dai 12 ai 15 anni, Palù: «Entro lunedì arriverà l'ok dell'Aifa»

Vaccino agli adolescenti dai 12 ai 15 anni, Palù: «Entro lunedì arriverà l'ok dell'Aifa»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 28 Maggio 2021, 11:04 - Ultimo aggiornamento: 29 Maggio, 10:49

Vaccini ai ragazzi, sprint finale. «Il 10 maggio l'Fda ha già approvato i vaccini per gli adolescenti, l'Ema li approverà oggi e l'Aifa recepirà questa autorizzazione - nell'arco di un paio di giorni - perché non c'è nessun'altra indicazione preferenziale. C'è già un'età, ci sono già i vaccini e credo che oggi si completerà il ciclo per gli adolescenti dai 12 ai 15 anni. Ci sono 8,5 milioni di adolescenti in questa fascia d'età». Lo ha detto a Sky TG24 Giorgio Palù, presidente dell'Aifa, ospite di Buongiorno.

Vaccino, tutti i premi chi aderisce: pizza, birra e sconti al ristorante

L'Aifa quindi, dopo l'Ema, autorizzerà questo vaccino nel giro di uno o due giorni, «come è sempre avvenuto. Domani o al massimo lunedì. Poi dipenderà dalla disponibilità dei vaccini, come sappiamo per questa età sono raccomandati i vaccini a mRna. Negli Usa si sta studiando anche per i bambini più piccoli, e quello che sappiamo è che la risposta immunitaria è molto elevata come ci si attende in un sistema immunitario che è ancora giovane. Non solo, ma la protezione dopo la prima dose è oltre il 90% ed è vicina al 100% se non al 100% dopo la seconda dose. I bambini rispondono benissimo e sono protetti». 

«Per Curevax, secondo quanto dice l'Ema per giugno dovrebbe esserci l'analisi del dossier, e se tutto va bene il via libera per luglio. È un vaccino a mRna, è una tecnologia che hanno i nostri colleghi tedeschi e speriamo che presto anche in Italia ci sia questa impostazione verso l'innovazione tecnologica e diventiamo autonomi per essere in grado di produrli», ha detto ancora Paù.

Intanto proprio il Giappone ha autorizzato l'uso del vaccino Pfizer/BioNTech contro il coronavirus per i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 15 anni. Lo ha annunciato il ministero della Salute giapponese, che ha acquisito le raccomandazioni provenienti dagli Stati Uniti di abbassare l'età per la somministrazione del vaccino. Si prevede che altri Paesi adotteranno presto questa linea. La Germania, ad esempio, vuole offrire il vaccino contro il coronavirus ai 12enni e oltre a partire dal 7 giugno.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA