Solidarietà, l'iniziativa dell'Ail dedicata ai lasciti solidali: “Io sottoscritto lascio in eredità un sogno”

Giovedì 19 Novembre 2020
Una delle case di accoglienza dell'Ail: questa è quella di Bologna

L'Associazione Italiana contro le Leucemie, i linfomi e il mieloma, organizza la seconda edizione dell'evento dedicato ai lasciti solidali Io sottoscritto lascio in eredità un sogno - che quest'anno si svolgerà online a causa della pandemia da Covid-19 - con l'obiettivo di raccontare, attraverso riflessioni e testimonianze, l'importanza di un atto di generosità per sostenere chi lotta ogni giorno contro le malattie del sangue. Fare un lascito testamentario in favore di AIL significa avere "migliaia di eredi” e contribuire, attraverso un gesto concreto di generosità, a restituire loro un segno di speranza per il futuro. Il focus dell'evento online - oggi alle 17 in diretta streaming sul sito lasciti.ail.it - sarà dedicato all'assistenza socio-sanitaria, perché stare accanto ai pazienti ematologici e alle loro famiglie è una delle principali missioni di AIL che, da oltre 50 anni, li accompagna in tutte le fasi del lungo e spesso sofferto percorso della malattia. Grazie ai lasciti solidali, in questi anni l'Associazione ha potuto garantire assistenza socio-sanitaria a migliaia di pazienti e alle loro famiglie per migliorare la loro qualità di vita e finanziare importanti progetti di ricerca scientifica.

Leucemia, studio italiano applica nuovo trattamento terapeutico con percentuali altissime di guarigione

In particolare, nel solo 2018, ha stanziato oltre 15 milioni di euro che hanno permesso di sostenere 116 Centri di ematologia in tutta Italia; garantire cure domiciliari a 2.389 pazienti in 42 province; accogliere 3.809 ospiti presso le 71 case alloggio AIL sul territorio; dare supporto a 2.120 nuclei familiari attraverso l'erogazione di servizi socio-assistenziali. L'iniziativa sarà moderata da Donatella Romani autore medico-scientifico e vedrà i contributi di Sergio Amadori Presidente Nazionale AIL, Davide Sisto docente di Filosofia Teoretica presso l'Università di Torino ed esperto di tanatologia, Luca Vallario psicologo e psicoterapeuta e sarà inoltre possibile ascoltare le testimonianze di Cristina Rapalli ex paziente e volontaria della sezione AIL di Bologna e Adriana De Fanti referente della sezione AIL di Trento.

Leucemia, scoperta una nuova immunoterapia contro la malattia residua nascosta

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA