Sesso orale e tumori alla gola, casi in aumento con il boom delle app di incontri

Mercoledì 27 Febbraio 2019
6
Sesso orale e tumori alla gola, casi in aumento dopo il boom delle app di incontri

Sesso orale e tumore alla gola: il legame è ormai provato ma a riportare l'attenzione sul fenomeno è ora un report che arriva dal Nordest d'Italia: nella sola Provincia di Pordenone, scrive il Gazzettino, i tumori di questo tipo, quelli all'orofaringe (tonsille, palato molle, base della lingua, ugola) provocati da Hpv, ovvero dal Papilloma virus, lo stesso che nelle donne genera il cancro alla cervice uterina, rappresentano il 35-40 per cento di quelli presi in carico nell'ospedale di Pordenone e del Cro di Aviano. La restante parte è provocata dell'abuso di fumo e di alcol, che sino a qualche anno fa erano considerati la principale causa di insorgenza.

​L'aumento è certamente dovuto a una vita sessuale, che anche a causa delle app di incontri come Tinder o Grindr, è diventata sempre più attiva e promiscua. Il paziente tipo è uomo, giovane, spesso non fumatore e di ceto sociale medio alto. Il tipo di tumori in aumento si contrae attraverso il sesso orale che quasi sempre viene fatto senza protezioni.

La dieta del sesso spopola: come perdere peso in vista della prova costume

Ma come si capisce di aver sviluppato il tumore alla gola? Il sintomo più scontato è il mal di gola, spesso irradiato all'orecchio, che però non risponde alle comuni terapie. Si ha inoltre difficoltà nella deglutizione  e talvolta lesione vegetante o ulcerata alla tonsilla o alla base della lingua. La buona notizia è che i tumori dell'orofaringe sono curabili ma è fondamentale una diagnosi tempestiva. Avere rapporti con più partner e con soggetti a rischio espone alla possibilità di contrarre il virus.

In base a una recente ricerca americana pare che il pericolo di cancro sia maggiore per i maschi che hanno praticato sesso orale con cinque o più partner. Il virus viene trasmesso alla bocca e alla gola attraverso il sesso orale e sarebbe responsabile di circa il 70 per cento dei nuovi casi diagnosticati ogni anno di cancro orofaringeo. In base ai dati dei Centers for Disease Control and Prevention americani, negli Stati Uniti sono circa 12mila le nuove diagnosi di queste neoplasie correlate al Papilloma virus e oltre l’80 per cento riguarda i maschi.

Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio, 12:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

C’è il tutto esaurito in palestra per vincere la prova costume

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma