BOLLETTINO

Covid Italia, bollettino di oggi: 14.218 casi e 377 morti. Tasso positivi-tamponi al 5,2%

Venerdì 5 Febbraio 2021
Covid Italia, bollettino di oggi: 14.218 nuovi casi e 377 morti. Tasso positivi-tamponi al 5,2%

La situazione Covid in Italia in base al bollettino di oggi 5 febbraio 2021. Si registrano 14.218 nuovi casi e 377 morti. Ieri si erano rilevati 13.659 nuovi positivi, 422 morti e 17.680 guariti. Sono stati 270.507 i test (tamponi molecolari e antigenici) effettuati nelle ultime 24 ore in Italia (ieri erano stati 270.142, quindi appena 400 in meno), con un tasso di positività del 5,2% (ieri era stato del 5,05%). In Lombardia sono stati rilevati 2.504 casi, in Campania 1.665, in Emilia Romagna 1.364. Le persone ricoverate in terapia intensiva in Italia sono 2.142, in calo di 9 unità rispetto a ieri, nel saldo tra ingressi e uscite; gli ingressi giornalieri sono 132. I ricoverati con sintomi sono invece 19.575, quindi 168 in meno di ieri. In totale da inizio epidemia i casi sono 2.611.659, i morti 90.618. Gli attualmente positivi sono 429.118 (-1.159), i guariti e i dimessi 2.091.923 (+14.995), in isolamento domiciliare ci sono 407.401 persone (-982).

CLICCA QUI o sulla tabella per scaricare il bollettino in Pdf

 

Rezza: allerta varianti in Umbria e Abruzzo

 

«La situazione non è particolarmente confortante anche se le misure prese fanno sì che quanto meno teniamo stabile il numero delle nuove infezioni», ha detto l'epidemiologo e direttore della Prevenzione del ministero della salute Gianni Rezza alla conferenza stampa, aggiungendo che «le varianti hanno maggiore trasmissibilità, quindi dobbiamo fare presto a vaccinare. È una corsa contro il tempo cercando di coprire la popolazione rispetto sia al virus che circolando accumulano mutazioni e possono ridurre efficacia del vaccino».

«In Umbria sembra ci sia la circolazione di 2 varianti, quella inglese e quella brasiliana. In 2 campioni inviati dall'Umbria è stata riscontrata la variante brasiliana e a Perugia sono stati identificati dei cluster ospedalieri. In restanti 40 campioni la variante brasiliana sembra aver circolato nei cluster ospedalieri. Sono state prese molte misure», ha detto Rezza, sottolineando anche che «è meglio avere una regione gialla o arancione con zone rosse all'interno per contenere dei focolai dovuti magari a varianti piuttosto che avere un'intera regione rossa. Questo anche per preservare l'economia della regione».

«A Chieti in Abruzzo - ha aggiunto - è stata identificata la variante inglese che ha maggiore trasmissibilità ma per fortuna la risposta ai vaccini non è inficiata ma bisogna intervenire prontamente, anche perché sembra possa infettare di più la popolazione pediatrica».

Lombardia, 2.504 casi e 46 morti

Sale dal 5,2% di ieri al 6,4% odierno il tasso di positivi al Covid19 in Lombardia rispetto al numero di tamponi. Ci sono 2.504 nuovi casi, a fronte di circa 39mila tamponi processati. Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 46 e il totale da inizio pandemia si porta a 27.345 morti. Diminuiscono i ricoverati in terapia intensiva, che si attestano a 359 (-3), mentre i guariti e i dimessi da ieri sono in tutto 1.152. I ricoverati per Covid negli altri reparti della Regione sono pressoché stabili e salgono di 10 unità per un totale di 3.549 pazienti.

Campania, 1.457 casi e 23 morti

Sono 1.457 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania, di cui 105 identificati da test antigenici rapidi. Dei 1.457 nuovi positivi, 103 sono sintomatici. I tamponi analizzati sono 16.915, di cui 2.266 antigenici. I casi di coronavirus registrati in Campania dall'inizio dell'emergenza sono 228.846 (di cui 1.833 antigenici), i tamponi complessivamente processati sono 2.506.569 (di cui 36.777 antigenici). Nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 23 nuovi decessi, 11 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 12 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. Le persone morte in Campania dall'inizio della pandemia da Covid-19 sono 3.879. I guariti del giorno sono 672: il totale dei guariti in Campania è 161.648. Sono 103 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 1.490 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

Emilia Romagna, 1.364 nuovi casi e 54 morti

In Emilia-Romagna crescono i contagi, calano i ricoveri, ma si contano ancora 54 morti. Fra loro anche una bambina di 12 anni, affetta da gravi patologie congenite. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.364 nuovi casi, in crescita rispetto agli ultimi giorni, individuati sulla base di 27.354 tamponi, fra molecolari e antigenici. Di questi, 503 sono asintomatici, individuati attraverso screening e contact tracing. I casi attivi, cioè i malati effettivi, scendono a 43.136 (-669 rispetto a ieri), il 95% dei quali in isolamento domiciliare perché non richiedono particolari cure. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 182 (-6 rispetto a ieri), 1.990 quelli negli altri reparti Covid (-56). I 54 nuovi decessi, che portano a 9.768 le vittime da inizio pandemia, sono stati 12 in provincia di Bologna, otto in quelle di Ferrara e Rimini (fra cui un uomo residente in Svizzera) sette a Ravenna, sei in provincia di Forlì-Cesena, fra cui un uomo residente in provincia di Pesaro, cinque a Modena, quattro a Reggio Emilia, due a Parma e a Piacenza (uno dei quali, un uomo di 49 anni, residente a Lodi).

Puglia, 1.215 casi e 29 morti

Meno test e una maggiore quantità di casi positivi al covid 19 oggi in Puglia. Leggera diminuzione dei morti. Ottima performance sui guariti. Non sono confortanti i dati del bollettino epidemiologico quotidiano stilato dalla Regione, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro. Su 9.887 tamponi per l'infezione da coronavirus effettuati, sono stati rilevati 1.215 casi positivi: 361 in provincia di Bari, 97 in provincia di Brindisi, 121 nella provincia Bat, 261 in provincia di Foggia, 106 in provincia di Lecce, 280 in provincia di Taranto. Undici casi di residenti fuori regione sono stati riclassificati e attribuiti. Ieri i nuovi contagi erano stati 975 su 10.148 test.  

 

 

Sono stati registrati 29 decessi: 9 in provincia di Bari, 13 in provincia di Foggia, 9 in provincia di Taranto. Due decessi registrati nei giorni scorsi nella provincia Bat sono stati riclassificati e riattribuiti. Ieri i morti erano stati 31. Dall'inizio della pandemia in Puglia sono morte 3.360 persone. Da quando è cominciata l'emergenza sono stati effettuati 1.356.327 test.Ottimo il dato sui guariti: sono arrivati a 73.013 rispetto ai 71.423 di ieri (+1590). Scende di conseguenza la quota dei casi attualmente positivi a 51.026 rispetto ai 51.430 di ieri. I ricoverati sono 1.584 a fronte dei 1.578 di ieri (+6). Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 127.399, così suddivisi: 48.481 nella provincia di Bari; 14.019 nella provincia di Bat;9.227 nella provincia di Brindisi; 26.647 nella provincia di Foggia; 10.767 nella provincia di Lecce; 17.566 nella provincia di Taranto; 573  attribuiti a residenti fuori regione; 119 provincia di residenza non nota.

Lazio, 1.141 casi e 36 morti

Nel Lazio si registrano 1.141 nuovi positivi. I morti nelle ultime 24 ore sono stati 36. A Roma i nuovi casi sono 500.

 

Piemonte, 936 casi e 22 morti

In Piemonte, sono 936 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, il 5% dei 18.810 tamponi eseguiti. Gli asintomatici sono 313 (33,4%). Lo rende noto l'Unità di crisi regionale, che nelle ultime 24 ore ha registrato anche 22 decessi, di cui uno verificatosi oggi, e 749 guariti. Stabili i ricoverati in terapia intensiva, che sono 147 ovvero 4 in più rispetto a ieri, calano quelli degli altri reparti, che sono 44 in meno rispetto a ieri per un totale di 2.021. I piemontesi in isolamento domiciliare sono 10.010. Dall'inizio della pandemia, il Piemonte ha registrato 230.966 positivi, 8.973 decessi e 209.815 guariti.

 

 

Toscana, 703 casi e 16 morti

Ancora 16 deceduti in Toscana per Coronavirus mentre nella regione si ravvisa un rialzo del trend dei nuovi contagiati nelle 24 ore con altri 703 casi (+0,5%), età media 43 anni. Il totale delle vittime del Covid sale a 4.285 in Toscana dove dall'inizio dell'epidemia sono stati riscontrati 137.242 casi di positività al Coronavirus. I guariti crescono dello 0,2% (285 in più rispetto a ieri di cui sei clinicamente guariti e 279 guarigioni virali cioè pazienti tornati negativi al tampone di controllo) e raggiungono quota 122.865. Gli attualmente positivi sono 10.092 (+4,1% su ieri) di cui 748 ricoverati in ospedale (105 quelli in terapia intensiva). Altre 9.344 persone sono in isolamento a casa con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o senza sintomi (+408 su ieri, pari al +4,6%). Ci sono inoltre 21.111 persone (+615 su ieri, +3%) isolate, in sorveglianza attiva delle Asl per aver avuto contatti con persone contagiate.

Alto Adige, 687 casi e 6 morti

L'ultimo bollettino covid riporta per l'Alto Adige sei decessi e 687 nuovi casi. I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 2.691 tamponi pcr registrando 338 casi positivi. A questi vanno aggiunti 349 test antigenici positivi su 5.570 effettuati. Nei normali reparti ospedalieri sono ricoverati 255 pazienti, nelle cliniche private 159 e in rianimazione 35. In quarantena si trovano attualmente 15.449 altoatesini.

Veneto, 668 casi e 25 morti

Il Veneto registra 668 nuovi contagi Covid nelle ultime 24 ore, per un totale dall'inizio dell'epidemia che raggiunge quota 315.509. Frena rispetto ai giorni scorsi il numero dei decessi: sono 25 in più rispetto a ieri, per numero complessivo di 9.190 vittime, tra ospedali e case di riposo. Lo riferisce il bollettino della Regione. Prosegue la discesa dei dati clinici: nei reparti non critici degli ospedali sono ricoverati 1.746 malati Covid (-21).

Umbria, 443 casi e 10 morti

Tornano a crescere i nuovi casi Covid giornalieri in Umbria, 443 nell'ultimo giorno, più 19 per cento rispetto a ieri secondo quanto riporta il sito della Regione. Il totale dall'inizio della pandemia è 37.751. Segnalati altri dieci morti, 823, e 226 guariti, 30.530, con gli attualmente positivi ora 6.398, 207 in più di ieri. Nell'ultimo giorno sono stati processati 3.888 tamponi e 4.761 test antigenici. Il tasso di positività è del 5,1 per cento sul totale (ieri 4,9) e dell'11,3 sui soli molecolari (10,1). Continua la crescita dei ricoverati in ospedale, 443, cinque in più, mentre rimane stabile a 66 il numero dei pazienti in terapia intensiva.

Fvg, 446 casi e 32 morti

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.396 tamponi molecolari sono stati rilevati 312 nuovi contagi con una percentuale di positività del 5,78%. Sono inoltre 1.906 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 134 casi (7,03%). I decessi registrati sono 20 a cui si aggiungono 12 pregressi; i ricoveri nelle terapie intensive sono 65 (ieri 64) mentre quelli in altri reparti scendono a 536 (ieri 550). Lo comunica il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 2.522, con la seguente suddivisione territoriale: 578 a Trieste, 1.222 a Udine, 554 a Pordenone e 168 a Gorizia. I totalmente guariti sono 54.215, i clinicamente guariti salgono a 1.622, mentre le persone in isolamento scendono a 10.454. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 69.414 persone con la seguente suddivisione territoriale: 13.781 a Trieste, 30.736 a Udine, 15.754 a Pordenone, 8.311 a Gorizia e 832 da fuori regione.

Calabria, 239 casi e 4 morti

Lieve risalita dei nuovi positivi in Calabria. Sono 239 (ieri erano 202), i contagi riscontrati nelle ultime 24 ore con 2.559 tamponi eseguiti e 2.196 soggetti testati. Quattro i decessi che portano il totale delle vittime dall'inizio della pandemia a 613. Aumentano i ricoveri in area medica (+5 a 261) e quelli in terapia intensiva (+1 a 26). Sono 431 i guariti (24.907) e 202 in meno gli isolati a domicilio (8.060). I casi attivi sono 8.347 e quelli chiusi 25.520. In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 502.510 soggetti per un totale di 531.634 tamponi eseguiti di cui 33867 risultati positivi e 468.463 negativi. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 34, Catanzaro 30, Crotone 5, Vibo Valentia 29, Reggio Calabria 141. Territorialmente, dall'inizio dell'epidemia, i positivi sono così distribuiti: Cosenza: Casi attivi 3.742 (59 in reparto AO di Cosenza; 14 in reparto al presidio di Rossano;5 al presidio ospedaliero di Acri; 5 al presidio ospedaliero di Cetraro; 8 all'Ospedale da Campo; 9 in terapia intensiva, 3.642 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 6.235 (5.972 guariti, 263 deceduti); Catanzaro: Casi attivi 1.876 (22 in reparto all'AO di Catanzaro; 8 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 12 in reparto all'AOU Mater Domini; 7 in terapia intensiva; 1.827 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 3.094 (3.006 guariti, 88 deceduti); Crotone: Casi attivi 180 (11 in reparto; 169 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 2.466 (2.423 guariti, 43 deceduti); Vibo Valentia: Casi attivi 378 (17 ricoverati, 361 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 2.531 (2489 guariti, 42 deceduti); Reggio Calabria: Casi attivi 2.121 (90 in reparto all'AO di Reggio Calabria; 10 in reparto al P.O di Gioia Tauro; 10 in terapia intensiva; 2.011 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 10.885 (10.708 guariti, 177 deceduti). Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 190.

Sardegna, 169 casi e 5 morti

Salgono a 39.248 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza: nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati 169 nuovi contagi. In totale sono stati eseguiti 596.329 tamponi, per un incremento complessivo di 3.320 test. Si registrano cinque decessi (1.010 in tutto). Sono, invece, 403 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+5 rispetto al dato di ieri), mentre sono 29 (+1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.274. I guariti sono complessivamente 23.303 (+217), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell'Isola sono attualmente 229. Sul territorio, dei 39.248 casi positivi complessivamente accertati, 9.065 (+50) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.320 (+13) nel Sud Sardegna, 3.300 (+34) a Oristano, 7.854 (+36) a Nuoro, 12.709 (+36) a Sassari. 

Basilicata, 91 casi

Sono 91 i nuovi casi positivi al Sars Cov2, di cui 88 riguardanti residenti in Basilicata, su un totale di 1198 tamponi molecolari registrati ieri in Basilicata. Lo rende noto la task force regionale con il consueto bollettino. Nella stessa giornata non si registrano decessi mentre i lucani guariti sono 40. Pure oggi, per l'ottavo giorno consecutivo, è stato rivisto il numero delle guarigioni «a seguito di verifica e riallineamento tra piattaforme Covid-19 della Regione Basilicata e dell'Istituto Superiore di Sanità», come precisa la task force regionale, con ulteriori 144 guarigioni di un periodo precedente. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi scendono a 3.124 (-96) mentre sono 9.679 (+184) le persone residenti in Basilicata guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 321 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 86 (-6): al San Carlo di Potenza 31 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 29 in Pneumologia, 9 in Medicina d'urgenza e 2 in Terapia intensiva; all'ospedale Madonna delle Grazie di Matera 9 persone sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive e 6 in Pneumologia. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati analizzati 214.389 tamponi, di cui 198.577 risultati negativi, e sono state testate 131.942 persone.

Valle D'Aosta, 8 casi e un morto

Un nuovo decesso, che salgono complessivamente a 407, e 8 nuovi casi positivi. Sono i numeri dell'emergenza Covid 19 in Valle d'Aosta, resi noti oggi dal bollettino di aggiornamento sanitario della Regione. I casi positivi da inizio epidemia sono 7834, i casi positivi attuali sono 179, meno 9 rispetto a ieri, di cui 25 ricoverati in sopedale, 3 in terapia intensiva, e 151 in isolamento domicilaire. I guariti sono 7248, + 16 rispetto a ieri. I tamponi ad oggi effettuati sono 71446, + 211, di cui 1349 processati con test antigenico rapido.

Ultimo aggiornamento: 20:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA