BOLLETTINO

Virus, bollettino: crollano i contagi, ma 111 morti. Un positivo ogni 166 tamponi, dato ai minimi

Sabato 30 Maggio 2020
Crollano i contagi ma 111 morti. Un positivo ogni 166 tamponi, dato ai minimi

Crescono di 416 i casi totali di coronavirus in Italia secondo l'ultimo bollettino diffuso dalla Protezione Civile. Mancano, per ora, i dati relativi alla Regione Abruzzo che non sono pervenuti. Il totale dei contagi dall'inizio dell'epidemia tocca quota 232.664: in ulteriore casi rispetto agli ultimi giorni gli attualmente positivi, che scendono di ben 2.484 unità: sono 43.691. Aumentano anche i guariti, 155.633 (+2.789 rispetto al dato di ieri) ma purtroppo in lieve aumento ci sono anche i decessi: 33.340 in totale, 111 in più da ieri.  

In Lombardia i contagiati sono 221 in più (ieri 354), pari al 53,1% dell'aumento odierno in Italia. I dati sono stati resi noti dalla Protezione civile. Ci sono 6 regioni a zero contagi: Abruzzo, Umbria, Sardegna, Molise, Calabria e Basilicata.

Coronavirus Lombardia, positivi in calo (221), ma aumentano i morti: 68 più di ieri

Un positivo ogni 166 tamponi. In Italia nelle ultime 24 ore sono stati fatti 69.342 tamponi per il coronavirus, secondo i dati della Protezione civile. Il rapporto tra test fatti e casi individuati è di 1 infettato ogni 166,7 tamponi, lo 0,6%, il dato più basso da inizio epidemia. Un positivo ogni 87 persone, ovvero l'1,2% invece, se si considerano solo i nuovi casi testati, escludendo i tamponi di controllo su soggetti già testati.


 

Tra gli attualmente positivi, 450 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 25 pazienti rispetto a ieri. In 6.680 sono ricoverati con sintomi, con un decremento di 414 pazienti rispetto a ieri. L’84% degli attualmente positivi, 36.561 persone, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 21.809 in Lombardia, 5.290 in Piemonte, 3.279 in Emilia-Romagna, 1.612 in Veneto, 1.166 in Toscana, 781 in Liguria, 3.055 nel Lazio, 1.347 nelle Marche, 981 in Campania, 1.222 in Puglia, 366 nella Provincia autonoma di Trento, 999 in Sicilia, 305 in Friuli Venezia Giulia, 770 in Abruzzo*, 137 nella Provincia autonoma di Bolzano, 31 in Umbria, 186 in Sardegna, 17 in Valle d’Aosta, 151 in Calabria, 156 in Molise e 31 in Basilicata.

Ultimo aggiornamento: 31 Maggio, 01:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA