Coronavirus, a Perugia tamponi in modalità pit-stop dopo il weekend di movida

foto
PERUGIA - Sono partiti i primi tamponi per testare i giovani della movida perugina. Sono stati 150 i tamponi effettuati nella mattinata da un medico e due infermieri, in modalità pit stop,  al Centro Operativo di Protezione Civile in strada Santa Lucia.
Per domani si sono gia prenotati altri 140 ragazzi e ragazze che si presenteranno dalle 8.30 alle 11.30 in strada Santa Lucia 2.
«Il flusso dei giovani è stato regolare fino alle 12- spiega l’assessore alla Sicurezza e Protezione Civile Luca Merli- “’età media dei giovani che si sono prenotati oscillava tra i 20 e 23 anni a cui si è aggiunto qualche minorenne accompagnato dai genitori. Già da domani, con il codice pin rilasciato dai sanitari, tutti i ragazzi e le ragazze potranno conoscere l’esito dei tamponi sul sito della Usl Umbria 1>.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani