Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Concentrazione e calma:
è ora di meditare correndo

Concentrazione e calma: è ora di meditare correndo
2 Minuti di Lettura
Giovedì 15 Maggio 2014, 14:40 - Ultimo aggiornamento: 20 Maggio, 23:11

MILANO Si chiama Mindful running ed è un programma innovativo di allenamento, che unisce corsa e psicologia per migliorare sia il benessere fisico che le abilità mentali di concentrazione e motivazione.

A idearlo Andrea Colombo, per 10 anni nella nazionale di atletica leggera, laureato in psicologia, con master in Psicologia dello sport e dal 2009 professore all'Università Statale di Milano.

«Nel 2007 ho creato con la dott.ssa Silvia Sarti l'Associazione MenteCorpo e negli anni abbiamo sviluppato diversi progetti, tra cui CorriCheTiPassa e MidnightRun - spiega Colombo.

Mindful Running nasce da queste esperienze e finalmente rappresenta un intervento pratico di psicologia dello sport, che si svolge all'aperto, in gruppo».

L'allenamento è adatto a qualsiasi livello di preparazione fisica, dal principiante al maratoneta esperto. Il programma insegna la pratica della consapevolezza durante la corsa, per migliorare il proprio stato psico-fisico e il proprio benessere grazie ad una migliore capacità di gestire dello stress.

Il programma prevede moduli di 10 allenamenti, che si svolgono uno o due volte la settimana e quattro fasi.

Nella prima STOP AND DROP, si impara a centrarsi su se stessi.

Nella seconda BODY SCAN, iniziando con una camminata lenta si porta l'attenzione sui muscoli che si contraggono e si rilassano, sul respiro, e si avvia la consapevolezza del corpo in movimento.

Nella terza fase QUI ED ORA, si concentra l'attenzione sul movimento ritmico della corsa, sul respiro profondo e consapevole e sull'ambiente, aprendo uno spazio meditativo durante una situazione di stress.

Nella quarta APPRENDIMENTO, si rievoca e visualizza l'esperienza al termine dell'allenamento, valutando i cambiamenti fisici e mentali dell'esperienza conclusa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA